10 Marzo 2017 | 00:28

MasterChef Italia 6: il vincitore è Valerio

Finalissima a tre per la prima volta nella storia del talent culinario di Sky, ma per la giuria il più bravo ai fornelli è il 18enne studente romagnolo

 di Lorenzo Di Palma

MasterChef Italia 6: il vincitore è Valerio

Finalissima a tre per la prima volta nella storia del talent culinario di Sky, ma per la giuria il più bravo ai fornelli è il 18enne studente romagnolo

Foto: Valerio Braschi, vincitore dell'edizione 2017 del talent

10 Marzo 2017 | 00:28 di Lorenzo Di Palma

Il vincitore della 6° edizione di MasterChef Italia è Valerio Braschi, 18enne studente di Santarcangelo di Romagna che da sempre coltiva una grande passione per la cucina creativa, in cui sperimenta inediti accostamenti di sapori multietnici. Ha le idee chiare: «Da grande - dice sicuro di sé, con un pizzico di spavalderia - voglio diventare uno dei più grandi chef al mondo».

Alla finalissima, in onda su Sky Uno il 9 marzo per la prima volta nella storia del talent culinario arrivano in tre: oltre a Valerio Braschi, anche Cristina Nicolini, avvocato di San Marino e Gloria Enrico, di Savona, barista. La prova è molto impegnativa: due ore e mezzo di tempo per preparare un percorso degustazione che racconti il carattere dei concorrenti, le loro aspirazioni, l’esperienza a MasterChef, i cambiamenti. 

Il menù degustazione di Gloria "Pazzamente ligure” rivisita piatti della tradizione con l’aggiunta di qualche ingrediente innovativo. Una scelta precisa che rivela la sua grande determinazione. Ha lasciato il lavoro per andare dove la portava il cuore, a MasterChef appunto, perché il suo futuro è in cucina. “L’eleganza della semplicità” è il delicato ed elegante percorso degustazione di Cristina: di professione l’avvocato ma dopo Masterchef ha capito che la sua vita è inventare ricette. Valerio si cimenta in piatti arditi dai sapori orientali con il suo menu “Valerio 18.0”, dove 0 è simbolo di innovazione. Un percorso degustazione dedicato ai familiari ma anche a tutti i cuochi che ha incontrato in trasmissione che gli hanno insegnato tanto.

La sfida finale comincia con i tre aspiranti MasterChef emozionati ma concentrati che ricevono l’incoraggiamento dei papà in studio a fare il tifo con tutta la famiglia. La prova è lunga e faticosa, ma tutti presentano dei piatti eccellenti, cinque portate sulle quali la giuria si confronta vivacemente ma è il coraggio, l’estro creativo, la capacità di sperimentazione di Valerio a trionfare, anche se il dolce non è il suo forte.

Scelte ardite ma che convincono i quattro giudici. Come primo piatto propone  plancton arricchito da sashimi di capesante affumicate e crambol di cacao. Non aggiunge sale, basta la salinità naturale del plancton e della capesanta. «Equilibrio da brividi», secondo chef Cannavacciuolo! Piacciono anche i suoi ravioli con salsa udon, spalla di maiale, cavolo cinese e chutney kumquat! Un piatto che chef Barbieri definisce un gran numero.

Ha sempre creduto nella sua vittoria ma la proclamazione da parte dei giudici è sempre una grande emozione. Valerio si aggiudica 100mila euro in gettoni d’oro e la pubblicazione del suo libro di ricette.