20 Aprile 2017 | 10:00

Morgan e Maria De Filippi, cronaca di un divorzio annunciato

Da quando lui è uscito di scena, tra i due è stata “battaglia". Intanto arriva una nuova coach: Emma Marrone

 di Giusy Cascio

Morgan e Maria De Filippi, cronaca di un divorzio annunciato

Da quando lui è uscito di scena, tra i due è stata “battaglia". Intanto arriva una nuova coach: Emma Marrone

Foto: Morgan lascia lo studio di «Amici»

20 Aprile 2017 | 10:00 di Giusy Cascio | Guida Tv: Stasera in Tv

Un putiferio. La puntata di «Amici» andata in onda sabato scorso ha scatenato un putiferio. Il motivo? Il comportamento di Morgan, che fin dall’inizio del talent show si è scontrato ripetutamente con il pubblico, con i colleghi della squadra avversaria e con i propri cantanti in gara. Da qui l’annuncio di Maria De Filippi sull’uscita di scena del direttore artistico dei Bianchi: «Sono purtroppo costretta a confermare le voci. È vero e lo considero un mio fallimento». Continua la nota ufficiale: «Morgan è un artista, un uomo pieno di cultura, pieno di ironia». Ma avrebbe dovuto «corrispondere alle esigenze dei ragazzi», creare con loro «un rapporto costruttivo e mai impositivo. Invece questo non è successo. Anzi, purtroppo è successo l’esatto contrario».

Lo abbiamo visto tutti in puntata: Morgan ha abbandonato lo studio. Non potevamo immaginare, però, che poi dietro le quinte si sarebbero aperte le danze. Ma non quelle coreografate da Giuliano Peparini... Spiega ancora la conduttrice: «Dopo una lunga e vana attesa di un incontro con gli autori e con chi gestisce la produzione, tutto è degenerato. Da lui sono partiti gli insulti, le accuse, le teorie complottiste e persecutorie, fino alla ovvia e necessaria risoluzione degli impegni reciproci. Peccato. Tutti mi dicono che presto farà in modo che su di noi ricadano le più brutte nefandezze... Io spero di no». In effetti, la risposta di Morgan non si è fatta attendere. «Sono stato offeso e trattato male» ha scritto sulla propria pagina Facebook l’artista, lasciando intendere di essere stato mobbizzato e dichiarando che le liti con gli allievi erano «roba costruita».

Mentre in tv noi vedevamo Maria seduta al posto di Morgan a tenere provvisoriamente le redini della squadra Bianca, Elisa, il direttore artistico dei Blu, sembrava meditare ciò che qualche giorno dopo ha pubblicato sui suoi social sotto forma di lettera al collega: «Ciao Marco (Castoldi, vero nome di Morgan, ndr), mi dispiace molto leggere le tue parole. Mi ritieni schiava di un sistema televisivo. Non è così. Ad “Amici” ho avuto e ho la libertà in cui credo e di cui ho bisogno». In difesa del programma, su Facebook è intervenuto pure Boosta: «Estremismo e integralismo sono parole che mi fanno orrore». E anche i giudici si sono fatti un’opinione su quello che è sembrato un divorzio annunciato (lo dice Ambra nel nostro servizio di copertina ndr).


In un crescendo di botte e risposte a puntate tra giornali e dirette Facebook, Morgan ha ripetuto di essere andato via perché in tv è «tutto finto», ha parlato di ragazzi trattati come «militari» o, peggio, come «schiavi». Non ha risparmiato ironie dedicando l’Ave Maria di Schubert a Maria De Filippi. La conduttrice dal canto suo non è stata a guardare e ha ribadito che non può tollerare che si getti discredito sulle persone che lavorano con lei. E Mediaset ha deciso di dare mandato ai suoi legali per agire nei confronti di Marco Castoldi «per le gravi affermazioni diffamatorie rilasciate contro la Società negli ultimi giorni».


Ma torniamo allo show. Adesso, eliminato Oliviero, Bianchi e Blu sono pari: 4-4, palla al centro. Intorno alle nuove sfide si prepara un tifo da stadio. «Emma, Emma, Emma!» urlavano i fan sugli spalti nella puntata del 15 aprile. Morgan stesso, rientrato in studio, le aveva chiesto di fargli da assistente-coach. La cantante salentina al pubblico di «Amici» aveva promesso: «Io direttore artistico? Ci penserò». Una promessa che si è trasformata presto in certezza. Ci sarà lei a capo dei Bianchi, si volta pagina. E c’è da scommetterci: sabato prossimo ne vedremo delle belle.