14 Giugno 2013 | 08:01

Mtv Awards, Ubaldo Pantani e Virginia Raffaele premiano a Firenze i big della canzone

«Diciamo che non abbiamo in mente una conduzione tradizionale, tipo “Signore e signori, buonasera”. Tra imitazioni, videomessaggi, incursioni a sorpresa e altri fuori programma penso che riusciremo a stupire» dicono i due attori, inseparabili sul palco e nella vita...

 di

Mtv Awards, Ubaldo Pantani e Virginia Raffaele premiano a Firenze i big della canzone

«Diciamo che non abbiamo in mente una conduzione tradizionale, tipo “Signore e signori, buonasera”. Tra imitazioni, videomessaggi, incursioni a sorpresa e altri fuori programma penso che riusciremo a stupire» dicono i due attori, inseparabili sul palco e nella vita...

Foto: ANSA/MATTEO BAZZI

14 Giugno 2013 | 08:01 di

Riconoscete la coppia nella foto? Se non avete individuato Ubaldo Pantani e Virginia Raffaele, i formidabili imitatori di «Quelli che…», è soltanto perché è raro che mostrino le loro vere facce.

Quando però si scatenano nelle parodie sono inconfondibili, come i personaggi che hanno interpretato in questi anni. Lui si è trasformato, tra gli altri, in Lapo Elkann e Gianluigi Buffon; lei gli ha risposto dando vita a strepitose imitazioni di Belen Rodriguez e Nicole Minetti.

Fantasia, talento e un pizzico di follia: così Ubaldo e Virginia hanno stregato il pubblico e si sono anche conquistati… a vicenda. E se già prima erano simpatici a tutti, ora che sono legati sentimentalmente fanno addirittura furore.

A renderli inseparabili, intanto, contribuisce sempre più la televisione: presenteranno insieme gli MTV Awards, l’ultima nata tra le manifestazioni di Mtv Italia. Questa prima edizione del premio dedicato ai musicisti pop dell’anno sarà trasmessa in diretta sabato 15 giugno da Piazzale Michelangelo a Firenze. Con Virginia e Ubaldo ci sarà una parata di stelle della musica italiana: da Marco Mengoni a Emma, dai Club Dogo a Fedez e Moreno.

Non vorrete farci credere che vi presenterete «in borghese»?
Ubaldo Pantani: «Diciamo che non abbiamo in mente una conduzione tradizionale, tipo “Signore e signori, buonasera”. Tra imitazioni, videomessaggi, incursioni a sorpresa e altri fuori programma penso che riusciremo a stupire».
Virginia Raffaele: «Faremo concorrenza al mitico trasformista Fregoli, cambiando abiti e connotati alla velocità della luce. Un tour de force che, in diretta, diventa come un salto mortale senza rete. Eppure sono certa che ci sarà da divertirsi».

Sfoggiate un affiatamento che pare perfetto. Qual è il vostro segreto?
U.: «Abbiamo un’idea comune dell’umorismo, ci fanno ridere le stesse cose. Quando fai un lavoro come il nostro è fondamentale, perché ti fa sentire subito a tuo agio».
V.: «Le faccio un esempio: io ho lavorato in passato con Lillo & Greg, una coppia che ammiro tanto per lo stile surreale. Bene, quando Ubaldo li ha scoperti, è impazzito: anche lui li trova irresistibili, e questo ha cementato ancora di più l’alchimia tra di noi».

Qual è il personaggio che preferite tra quelli interpretati dall’altro?
U.: «Virginia è stata bravissima a “diventare” Nicole Minetti, una ragazza di cui tutti parlavano ma che nessuno all’epoca aveva ancora visto in tv. Dopo l’imitazione tutti si sono convinti che quella vera fosse come quella “televisiva”».
V.: «Del repertorio di Ubaldo scelgo il giovane Elkann: un vero capolavoro. Basti dire che quando ho conosciuto il vero Lapo mi sembrava quasi che fosse lui a imitare Pantani!».

A Firenze premierete i big della canzone. Ma per voi la musica che cos’è?
U.: «Il primo grande amore della mia vita: quanti dischi ho consumato sullo stereo per quanti concerti sono stato in coda! Il ricordo più nitido, comunque, resta lo show dei Pink Floyd a Livorno nel 1989».
V.: «Poche cose mi fanno sentire bene come una bella canzone. Non mi interessa il genere: può essere una canzone di Fred Buscaglione o un “Notturno” di Chopin. L’importante sono le emozioni, e anche a Firenze spero di provarne tante».

Subito dopo tornerete in uno studio tv. In coppia, tanto per cambiare.
U.: «Sì, stiamo preparando una nuova serie».
V.: «Andrà in onda in autunno in prima serata su Mtv. Sarà un po’ sitcom, un po’ varietà». E, a quanto sappiamo, anche un po’ candid camera. Occhio a non finirci in mezzo, dunque: ora che conoscete bene le loro facce «al naturale» siete avvisati!