Home TvReality e talent«X Factor 2017», le esibizioni del sesto live. Eliminati Rita Bellanza e Andrea Radice

30 Novembre 2017 | 21:17

«X Factor 2017», le esibizioni del sesto live. Eliminati Rita Bellanza e Andrea Radice

Dopo la prima manche del talent in onda il 30 novembre in diretta su Sky Uno, Levante perde l'ultima concorrente della sua squadra. Al termine del ballottaggio esce anche il cantante del team di Mara Maionchi. In semifinale Enrico Nigiotti, i Måneskin, Lorenzo Licitra, Samuel Storm e i Ros

 di Daniele Ceccherini

«X Factor 2017», le esibizioni del sesto live. Eliminati Rita Bellanza e Andrea Radice

Dopo la prima manche del talent in onda il 30 novembre in diretta su Sky Uno, Levante perde l'ultima concorrente della sua squadra. Al termine del ballottaggio esce anche il cantante del team di Mara Maionchi. In semifinale Enrico Nigiotti, i Måneskin, Lorenzo Licitra, Samuel Storm e i Ros

Foto: Rita Bellanza ha cantato "In questo misero show" di Renato Zero  - Credit: © Twitter

30 Novembre 2017 | 21:17 di Daniele Ceccherini

Alessandro Cattelan apre il sesto live di X Factor (in onda il 30 novembre alle 21.15 su Sky Uno) con una bella notizia per tutti i cantanti in gara: gli otto inediti presentati il 23 novembre sono nella top ten di Itunes e nelle prime posizioni di Spotify.  

Poi via al "Black Thursday", due impegnative manche che si chiuderanno entrambe con l'eliminazione definitiva di un concorrente. Nella prima sono i giudici ad assegnare i pezzi. 

Cominciano i Ros e non sembrano tradire la tensione della gara: cantano «Killing in the name» di Rage Against The Machine con il consueto furore, Enrico Nigiotti interpreta con un'impronta molto personale «Mi fido di te» di Jovanotti. Per Samuel Storm Fedez sceglie un brano ballabile «She’s on my mind» di Jp Cooper in cui lui, finalmente, si lascia andare e sorride perfino. «Diamante» di Zucchero nella versione di Andrea Radice non convince fino in fondo i giudici.

Måneskin propongono la ballata «Flow» di Shawn James in veste acustica ed è l'ennesima conferma di un talento e di una grinta fuori dal comune. Per Rita Bellanza Levante seleziona «In questo misero show», un brano meno conosciuto di Renato Zero che lei fa suo accompagnata, come gli altri, dalle bellissime scenografie di Luca Tommassini. Chiude la prima manche Lorenzo Licitra. «Who wants to live forever» dei Queen è un autentico banco di prova che supera senza problemi dispiegando tutta la sua naturale potenza vocale. 

Il responso del televoto questa volta non lascia speranze a Rita Bellanza che esce da X Factor tra gli applausi e i complimenti dei giudici. 

Nella manche intitolata "My Song" le due band e i quattro solisti cantano il pezzo che preferiscono. Enrico Nigiotti si cimenta in «Vento d’estate» di Gazzè e Fabi, Samuel Storm fa centro con «Say Something», hit di A Great Big World, Christina Aguilera. "Devi continuare con le canzoni tristi e malinconiche" lo incoraggiano Manuel Agnelli e Levante. Fedez commenta "è un momento da pelle d'oca". Lorenzo Licitra osa con un altro pezzo impegnativo, «Million Reasons» di Lady Gaga ma riesce a dare anche a questo un'impronta personale. I Ros esprimono una vena raffinata ed elegante sulle note di «Future Starts Slow» di The Kills.  Andrea Radice è bravo ma non emoziona con «Transformer Vers. Abbey Road» di Gnarsl Barkley. La manche termina con i Måneskin che lasciano il segno con «Kiss this» di The Struts regalando una performance di notevole impatto anche visivo. 

Al ballottaggio si scontrano Andrea Radice e i Ros che riscuotono le preferenze di tre giudici. Mara Maionchi è in minoranza. Andrea lascia X Factor soddisfatto con un "bagaglio pieno di cose nuove".

Ospite della serata Noel Gallagher che presenta il suo singolo «Holy Mountain» presente nell’album «Who Built The Moon?» uscito in questi giorni. Sua la dichiarazione più presuntuosa della serata: "Gli anni '90 sono io".