12 Agosto 2017 | 13:30

Netflix conferma la seconda stagione di «Glow»

La piattaforma digitale americana ha deciso di rinnovare uno dei suoi più recenti contenuti: ad annunciarlo è l'account Twitter ufficiale con un breve video

 di Angelo De Marinis

Netflix conferma la seconda stagione di «Glow»

La piattaforma digitale americana ha deciso di rinnovare uno dei suoi più recenti contenuti: ad annunciarlo è l'account Twitter ufficiale con un breve video

Foto: Glow  - Credit: © Netflix

12 Agosto 2017 | 13:30 di Angelo De Marinis

La serie Glow, prodotta da Jenji Kohan (Orange is the New Black, Weed), proseguirà con una seconda stagione: ispirata all'omonimo show di successo negli anni '80, Glow è l'acronimo di Gorgeous Ladies of Wrestling. A trovarsi nel mondo sfavillante e attillato del wrestling femminile è Ruth Wilder (Alison Brie), un’aspirante attrice disoccupata che vive a Los Angeles negli anni ’80. In un ultimo disperato tentativo di raggiungere la notorietà, Ruth si reca ad un'audizione. Scoprirà che dietro la ricerca di "donne non convenzionali", si cela una produzione che vuole trasformare il wrestling femminile in uno show televisivo. 

Insieme ad altre dodici emarginate, Ruth deve competere con Debbie Eagan (Betty Gilpin), un’ex attrice di soap neo-mamma tornata sulle scene per mettere ordine nella sua vita tutt’altro che perfetta. A dirigere queste donne in cerca di successo nel mondo del wrestling femminile c’è Sam Sylvia (Marc Maron), un regista fallito di film di serie B. 

Su quello che vedremo nella prossima stagione non ci sono per ora informazioni, anche se dovrebbe rimanere invariato il numero di episodi, sempre 10.