03 Ottobre 2016 | 17:23

La Catturandi, trama della quinta puntata

Palma (Anita Caprioli) si troverà a fare i conti con una talpa, insieme ad un alleato improbabile. Ecco le anticipazioni sulla penultima puntata della fiction

 di Manuela Puglisi

La Catturandi, trama della quinta puntata

Palma (Anita Caprioli) si troverà a fare i conti con una talpa, insieme ad un alleato improbabile. Ecco le anticipazioni sulla penultima puntata della fiction

Foto: Una scena della fiction La Catturandi - Nel nome del padre  - Credit: © Rai

03 Ottobre 2016 | 17:23 di Manuela Puglisi

Va in onda lunedì 3 ottobre su Rai1 alle 21.35 la quinta puntata della fiction La Catturandi - Nel nome del padre, con Anita Caprioli, Alessio Boni, Massimo Ghini e Marta Gaslini. È il momento per Palma di andare a fondo e tendere una trappola alla talpa che sospetta di avere nella propria squadra. Un alleato improbabile, Natale Sciacca, l'aiuterà a scoprire la verità che, come spesso accade, le costerà molto cara.

La trama della quinta puntata

Palma, Valerio e Lombardozzi devono verificare un sospetto terribile: è Ivan la talpa all’interno della squadra? Per scoprirlo organizzano una trappola, aiutati dall’alleato più improbabile: Natale Sciacca, motivato, così come gli uomini della Catturandi, a scoprire di chi sia la mano occulta che ha favorito il suo arresto. Alla fine la verità sulla spia emerge, ma il prezzo da pagare per questa scoperta sarà altissimo.

Un altro duro colpo arriva a Palma da Raul Saccani, l’assassino di suo padre, che le fornisce una versione di quel delitto molto diversa da quella che tutti conoscono. Anche Alina è in cerca della verità sull’identità del padre e ha paura di quello che potrebbe scoprire: chi è davvero Tito Vergani? Proprio adesso che il legame fra il padre e la figlia sembra essersi consolidato, la serenità di Alina rischia di essere di nuovo minacciata. E come se non bastasse anche con Valerio la vicenda si complica: il vice questore Vento presto diventerà padre e l’unica scelta sensata per lui è accettare la lusinghiera proposta del Ministro degli Interni. Dunque lascerà per sempre la Catturandi e si trasferirà a Roma, cominciando una nuova vita con sua moglie Daniela. Ma è un cambiamento destinato a durare? Se c’è una cosa che Valerio ha imparato a Palermo è che le cose non sono mai come sembrano.

Chi è nemico diventa amico, e viceversa: è questo che Palma intuisce quando alla Catturandi si presenta Concetta, vedova di Turi Vastano, il mafioso che ha tradito Sciacca e si è schierato col nuovo potere. Un potere rappresentato da insospettabili, su cui, alla fine, iniziano a concentrarsi i sospetti di Palma. Che adesso, però, nella sua ricerca della verità rimane sola.