01 Agosto 2015 | 12:05

Una vita, le trame dal 3 al 7 agosto 2015

Ecco che cosa succederà nella nuova telenovela spagnola di Canale 5

 di Daniele Ceccherini

Una vita, le trame dal 3 al 7 agosto 2015

Ecco che cosa succederà nella nuova telenovela spagnola di Canale 5

Foto: Sara Miquel in "Una vita"  - Credit: © Ufficio Stampa Mediaset

01 Agosto 2015 | 12:05 di Daniele Ceccherini | Guida Tv: Stasera in Tv

Ecco le trame delle puntate da lunedì 3 agosto a venerdì 7 agosto. «Una vita» è in onda su Canale 5 da lunedì a venerdì alle 14.10.

Lunedì 3

Manuela svela finalmente a Germán di avere avuto una figlia, ora morta. Lui cerca di consolarla, poi chiede all'amico Mendez, ispettore, di indagare sul passato della ragazza. Cayetana continua il suo piano per separarli: invita a casa Espinosa, che le conferma che Germán ha investito molti soldi nella sua ricerca per proteggere Manuela, e gli promette di far bloccare le indagini su di lui, a patto che coinvolga Germán nello scandalo.

Trini si fa aiutare da Celia a imparare le buone maniere. Celia, informata da Herminia sui vizi di Felipe, gli chiede di essere più discreto. Lui capisce che è stata la domestica a fare la spia e decide di darle una lezione. Claudio dà a Leonor il permesso di continuare a stare con Pablo, convincendola così ad acconsentire alle nozze. Rita cerca invano di liberarsi di Cayetana, che minacciandola le chiede di far visita a Manuela...

Martedì 4

Herminia è sconvolta per le pesanti avance che ha subito da Felipe e chiede a Fabiana di sostituirla, adducendo con i padroni la scusa di un malanno. Manuela è convinta che ci sia qualcuno, nel palazzo, che le sta occultando informazioni su sua figlia. Germán è dubbioso al riguardo.

Celia, incoraggiata da Trini, chiede a Cayetana il permesso di ospitare la statua della Vergine in casa propria, per una volta. Inaspettatamente, Cayetana acconsente. Intanto, però, la donna continua a tramare ai danni di Manuela, ricattando Rita e ordinandole di lasciare in bella vista in camera della ragazza il biglietto che aveva scritto prima di tentare il suicidio, e che era sparito, allo scopo di farla impazzire.

Espinosa, nei guai con le autorità, si rifà vivo, chiedendo aiuto a Cayetana. La donna lo rassicura e prosegue con il suo diabolico piano. Leonor chiede a Pablo un appuntamento, ma il giovane non si presenta e le lascia sottolineato un passaggio del romanzo che stavano leggendo insieme. Il messaggio è chiaro: per lui è finita.

Mercoledì 5

Manuela, destabilizzata dalla comparsa della medaglietta, si allontana da Germán, che dubita della sua tenuta mentale. Rita cerca di lasciare il biglietto d'addio scritto da Manuela in camera della ragazza, ma non ci riesce per l'arrivo di Guadalupe. Venuta a sapere da Casilda che Rita sa dell'esistenza di sua figlia, Manuela comincia a sospettare della ragazza.

Dopo un colloquio con Maximiliano, che gli rivela di sapere dei suoi viaggi londinesi e gli dà la sua "benedizione", Claudio convoca con due finti bigliettini Leonor e Pablo, per trovare un accordo tra loro tre in vista del matrimonio. Celia, grata a Cayetana per averle dato la possibilità di ospitare la statua della Vergine, le rivela che Germán progetta di lasciarla.

Cayetana cerca e trova nello studio del marito la ricevuta del pagamento effettuato dal medico a Espinosa. Manuela trova in camera di Rita un grande quantitativo di denaro...

Giovedì 6

Cayetana non sopporta che suo marito voglia abbandonarla per la sua domestica. Manuela è stata la sua prima vittima, ma ora vuole vendicarsi di Germán. Consegna a Espinosa le ricevute dei pagamenti effettuati dal marito, fra cui figura anche quello a favore di Espinosa e dei suoi esperimenti sugli indigenti, ed esorta il medico ad andare alla polizia.

Manuela continua a ignorare cosa sia successo a sua figlia, ma è convinta che la colpa è di qualcuno che abita nel palazzo, forse della stessa persona che le ha ridato la medaglietta. Cayetana scatena la sua ira anche contro Celia, che, in segno di amicizia, le ha rivelato le intenzioni di Germán.

Cayetana nega all'amica la possibilità di ospitare a casa sua la statua della Vergine dei Miracoli, dicendo che è stato il prete a non approvare. Il legame fra Trini e Celia diventa sempre più stretto.

Venerdì 7

Guadalupe convince Manuela di non essere stata lei a sottrarle il biglietto d'addio. La ragazza riceve molte lettere dalle amiche della soffitta e da Pablo, che la consolano molto, e decide di rivelare alle altre domestiche i motivi della sua disperazione: dice però che la bambina morta era figlia di sua madre, defunta di parto. Un'ultima lettera, di Germán, le fa ritrovare del tutto la speranza. Informato da Mendez e Felipe che Espinosa ha presentato prove contro di lui, il dottore va in commissariato per chiarire la sua posizione. Trini sottrae la statua della vergine a Cayetana e la porta a Celia, che le ordina di riportarla indietro, ma la ringrazia del pensiero.

Pablo assiste a una partita a carte in pasticceria, dove Claudio vince una forte somma a Felipe. Susana si intromette mentre Juliana legge il feuilleton, rammentandole i doveri di una vedova. Cayetana, rimasta sola con Espinosa per convincerlo a ritirare la denuncia, subisce pesanti avance dal viscido dottore...