20 Febbraio 2009 | 17:02

Varrese è a Sanremo per affiancare Povia (e forse arriva anche il Luca della canzone incriminata)

E’ arrivato a Sanremo Massimiliano Varese, che nella serata dei duetti di oggi salirà sul palco insieme con Povia. «La mia performance sarà una semplice performance d’attore ma non voglio e non posso anticipare di più» tiene a precisare l’attore. Intanto, secondo voci accreditate, è in arrivo nella città dei fiori anche Luca, il protagonista […]

 di

Varrese è a Sanremo per affiancare Povia (e forse arriva anche il Luca della canzone incriminata)

E’ arrivato a Sanremo Massimiliano Varese, che nella serata dei duetti di oggi salirà sul palco insieme con Povia. «La mia performance sarà una semplice performance d’attore ma non voglio e non posso anticipare di più» tiene a precisare l’attore. Intanto, secondo voci accreditate, è in arrivo nella città dei fiori anche Luca, il protagonista […]

20 Febbraio 2009 | 17:02 di

Varrese

E’ arrivato a Sanremo Massimiliano Varese, che nella serata dei duetti di oggi salirà sul palco insieme con Povia. «La mia performance sarà una semplice performance d’attore ma non voglio e non posso anticipare di più» tiene a precisare l’attore. Intanto, secondo voci accreditate, è in arrivo nella città dei fiori anche Luca, il protagonista della discussa canzone di Povia. L’entourage del cantautore non conferma e non smentisce. Di certo, fa sapere, l’eventuale partecipazione di Luca sarà in forma privata e non salirà sul palco questa sera.

«Non trovo offensivo il testo di Povia» spiega intanto Varrese. «Non si tratta di una generalizzazione, ma del racconto di una singola storia. Non ci trovo nulla di male». «Se sono preoccupato di essere identificato con il mondo gay per via di questa canzone e per la mia interpretazione di un gay nel film “Alice” (in uscita a marzo, ndr)? E perché dovrei? Non c’è nulla di male. E in ogni caso, per quel che conta, con tutte le paparazzate che mi hanno fatto in compagnia di ragazze, credo che la mia identità sessuale non sia in discussione…». (Valerio Palmieri)