Home TvVerissimo, gli ospiti del 24 settembre

23 Settembre 2016 | 14:40

Verissimo, gli ospiti del 24 settembre

Nella puntata di sabato del programma condotto da Silvia Toffanin vedremo: il cast di Squadra Antimafia, Sabrina Ferilli, Elodie e Alex Schwazer

 di Manuela Puglisi

Verissimo, gli ospiti del 24 settembre

Nella puntata di sabato del programma condotto da Silvia Toffanin vedremo: il cast di Squadra Antimafia, Sabrina Ferilli, Elodie e Alex Schwazer

Foto: Alex Schwazer e Silvia Toffanin nello studio di Verissimo  - Credit: © Mediaset

23 Settembre 2016 | 14:40 di Manuela Puglisi

Nella puntata di Verissimo che andrà in onda sabato 24 settembre alle 16.10 su Canale5, Silvia Toffanin avrà in studio moltissimi ospiti dal mondo della televisione e della musica, ma anche dello sport.

Per la prima volta il marciatore Alex Schwazer parlerà in esclusiva della sua esclusione dalle Olimpiadi di Rio per doping, un caso che ancora oggi fa parlare e che gli è costato 8 anni di squalifica.

In studio arriverà poi l’intera squadra Duomo di Squadra Antimafia, l’amatissima fiction di Canale5 che vede protagonisti Daniela Marra, Silvia D’Amico, Davide Iacopini, Dino Abbrescia e Roberto Salemi. Ci sarà anche Sabrina Ferilli, in tv con Rimbocchiamoci le maniche, la cantante Elodie, seconda classificata ad Amici che ha appena presentato il video del suo singolo L’imperfezione della vita, e i neo sposini Tara e Christian che rivedranno le immagini commoventi del proprio matrimonio.

Un altro ospite che arriva direttamente dal mondo delle fiction è Lucas (Alvaro Antonio Garcia Perez) de Il Segreto, ma farà il suo ritorno Iago Garcia che dal 2015 recita in Una vita e ha vinto nel 2016, in coppia con Samanta Togni, l’undicesima edizione di Ballando con le stelle, condotta da Milly Carlucci e Paolo Belli. A coronare la puntata, un'intervista ad una delle attrici più amate di Hollywood: Jennifer Aniston.

Le dichiarazioni di Alex Schwazer

Per la prima volta dalla sua squalifica dalle Olimpiadi di Rio, Alex Schwazer parla della vicenda, ora che la Procura di Bolzano ha fatto sequestrare il campione di urine che l’ha incriminato per sottoporlo all’esame del DNA. A Silvia Toffanin il marciatore ha detto di essere stato incastrato “Sono stato sicuramente incastrato e quello che adesso resta da capire è come e da chi. Questa cosa del DNA è buona per noi perché riusciremo a capire altre cose. Penso che, se si trovasse una qualsiasi cosa che non appartiene al mio fisico in queste urine, sarà la prova che c’è stato un complotto contro di me”.

Su quando arriveranno i risultati del test ancora non si sa niente, il campione deve arrivare dalla Germania alla Procura di Bolzano e ci vorrà qualche settimana. Schwazer si è dichiarato ancora una volta assolutamente innocente “Sono innocente perché negli ultimi tre anni e mezzo ho pagato come nessun altro a causa del doping. Non solo a livello atletico, ma anche a livello personale e di immagine. Pochi atleti, se non nessuno, sono stati usati così come esempio negativo per il doping come me, dimenticandosi che io avevo già vinto prima senza doping. Sono innocente perché poi, quando ho ripreso, ho fatto tutto quello che adesso un atleta può fare per dimostrare la sua pulizia”.

Sarebbe quindi stato incastrato, ma da chi? “Non lo so. Io ho detto alcune cose contro delle persone che hanno sbagliato come ho sbagliato io” continua “Due medici e in parte una federazione che adesso è stata esclusa a Rio, ma già 4/5 anni fa, quando già tutti sapevano dei russi, io ho collaborato con la loro agenzia antidoping”.

Otto anni di squalifica sono tanti, spiega poi, e non tornerà a gareggiare a quarant'anni “Io sono squalificato per otto anni. Ora ne ho 31 e penso che già adesso, dopo tre anni, ho fatto un mezzo miracolo a tornare, quindi sì, non penso che ci saranno speranze. E poi non saprei cosa potrei fare di più dei controlli a cui mi sono sottoposto in questo anno”.