06 Ottobre 2017 | 16:10

Forza Motorsport 7, divertirsi guidando con pc e Xbox

È arrivato il nuovo racing game di Microsoft pensato per la nuova console Xbox One X, ma splendido anche sulla "normale" One

 di Marco Gamer

Forza Motorsport 7, divertirsi guidando con pc e Xbox

È arrivato il nuovo racing game di Microsoft pensato per la nuova console Xbox One X, ma splendido anche sulla "normale" One

06 Ottobre 2017 | 16:10 di Marco Gamer

14 milioni, una cifra da capogiro: sono i giocatori di Forza Motorsport, la “killer app” a quattro ruote di Microsoft. Non c’è da stupirsi: Forza ha puntualmente accompagnato i lanci delle console Microsoft ed è diventato il manifesto della potenza di Xbox. Il settimo capitolo non è da meno: Forza Motorsport 7 è pensato per Xbox One X, la “nuova” console di Microsoft che arriverà nei negozi a inizio novembre, e promette di far giocare in 4K e HDR nativi, una “potenza bruta” di calcolo e grafica che è ineguagliata nel mercato console. Il vantaggio di noi giocatori è che non dobbiamo aspettare e possiamo giocare a Forza 7 sin da subito sulle Xbox One "normali"!

• Cosa vuol dire 4K e HDR

• La nuova Xbox One X, Forza 7 e le altre novità di Microsoft

• Forza Motorsport 6, dedicato agli appassionati di automobili

Cosa possiamo dire di nuovo su Forza 7? Partiamo dai numeri: in questo gioco troverete oltre 700 auto simulate di ogni marca e tipo, 32 percorsi su cui scatenare i cavalli dei vostri bolidi, che dovrete affrontare nei sei “Campionati” proposti dal gioco. Funzionano grossomodo come quelli di F1: dovete correre una serie di gare e cercare di piazzarvi nei primi posti per guadagnare punti, vincere il Campionato in cui state correndo e sbloccare quello successivo. Ogni Campionato propone una serie di mini-tornei da quattro gare, oppure eventi singoli: gareggiando e vincendo in ognuna di queste prove accumulerete  punti, che vi serviranno per arrivare sul podio del Campionato stesso. Questo vi permette di scegliere anche gli eventi che sono più nelle vostre corde, per esempio se preferite le supercar alle corse con le motrici di TIR. Per completare il primo Campionato basta vincere tre eventi su nove. Ci sono corse con i siluri a quattro ruote degli anni ’70 e i pickup, ma vi capiterà di correre su una limousine nera schiacciando a tavoletta con l’obiettivo di tirar giù birilli!

Lo stesso vale per le auto: potrete acquistarle (con le “monete” virtuali che guadagnate correndo e vincendo, non con monete e acquisti con soldi veri) o ottenerle con le vittorie e con i punti esperienza che guadagnate a ogni corsa. Ogni volta che correrete, anche per un quarto d’ora, metterete da parte un po’ di punti che vi serviranno per avanzare di categoria e livello.

• La nostra recensione di Forza Horizon 3, lo spin off meno simulativo e più immediato di Forza

• E della "espansione" di Forza Horizon 3 che vi porta nel mondo delle Hot Wheels!

Il modello di guida è il giusto compromesso per chi cerca un racing simulativo non ossessivo: non è Forza Horizon, ma non è neanche Project Cars 2 o Assetto Corsa. Al massimo livello di difficoltà e senza aiuti è una bella soddisfazione riuscire a controllare le auto più potenti, magari con trazione posteriore, e ogni più piccolo errore può costare la posizione sul podio. C’è una bella differenza nello stile di guida tra l’affrontare il Nürburgring o il Mugello con il sole o sul bagnato, ma al tempo stesso Forza 7 rimane un gioco divertente, accessibile a tutti i giocatori che abbiano un minimo di pazienza nel comprendere la risposta dei diversi tipi di bolidi – anche ricorrendo a qualche “aiutino” nella schermata che regola il realismo, in modo adattare come un guanto la propria esperienza di gioco alla vostra abilità.

C’è anche la possibilità – come negli ultimi Forza – di “riavvolgere” il tempo per correggere un errore di traiettoria o una sbandata, senza che questo influisca sul punteggio finale. Tornano anche i Drivatar: quando correrete in Forza 7, noterete che molti dei vostri avversari hanno il nick di vostri “amici” su Xbox. Questo perché il gioco “registra” il comportamento e lo stile di ogni giocatore e lo ripropone nelle gare di tutti gli altri: così i piloti controllati dalla IA della console o del computer hanno una “personalità” e un modo di guidare meno meccanico e prevedibile.

• Project Cars 2, la simulazione per i veri appassionati di motori

Graficamente, Forza 7 è già ora un portento. Su una Xbox One S o su un PC di media potenza siamo a un passo dal fotorealismo, grazie soprattutto alla fluidità e al supporto per l’HDR. Anche nelle situazioni più affollate, con dozzine di auto su schermo, il gioco non subisce rallentamenti sensibili. Quando a novembre arriverà la Xbox One X e l’aggiornamento per la grafica in 4K, ne vedremo davvero delle belle!

Forza Motorsport 3 è un gioco Play anywhere: vuol dire che lo comprate una volta sola e potete giocarlo su PC, Xbox One, Xbox One S e sulla futura Xbox One X.