Home TvVideogiochiLife is Strange – Before the Storm, qualche anno prima ad Arcadia Bay…

26 Settembre 2017 | 18:32

Life is Strange – Before the Storm, qualche anno prima ad Arcadia Bay…

Torna l'avventura "teen" con una storia forte e strutturata come una serie tv interattiva. Tre episodi che sono il "prequel" del primo Life is Strange, in attesa del seguito previsto per il 2018

 di Marco Gamer

Life is Strange – Before the Storm, qualche anno prima ad Arcadia Bay…

Torna l'avventura "teen" con una storia forte e strutturata come una serie tv interattiva. Tre episodi che sono il "prequel" del primo Life is Strange, in attesa del seguito previsto per il 2018

Foto: Life is Strange - Before the Storm

26 Settembre 2017 | 18:32 di Marco Gamer

Se non avete ancora giocato a Life is Strange, l’avventura “a episodi” uscita nel 2015, ci permettiamo di darvi un consiglio: fatelo subito. Esistono decine di migliaia di videogame e ognuno ha qualcosa da dire. Tuttavia, Life is Strange è uno dei pochi che ha una storia “matura” da raccontare, veramente apprezzabile solo da un pubblico adulto per i temi che tocca – dal bullismo a situazioni drammatiche che non vi sveliamo per non “spoilerarvi” cosa succede. Life is Strange è composto da cinque episodi, come una serie TV, ognuno con il suo cliffhanger finale da fiato sospeso. Qui trovate la nostra recensione:

• Life is Strange, una serie tv interattiva

Per ingannare l’attesa per la “seconda stagione” prevista per il 2018, possiamo goderci ora il primo episodio del prequel Before the Storm, ambientato qualche anno prima rispetto al Life is Strange originale. L’ambientazione è sempre quella di Arcadia Bay, una cittadina statunitense immaginaria sulle rive dell’oceano Pacifico. Qua incontrerete molti dei personaggi già visti in Life is Strange, solo un po’ più giovani e ignari dei disastri che si abbatteranno su di loro di lì a pochi anni. La protagonista di Before the Storm è Chloe che chi ha già giocato a Life is Strange conosce molto bene. È una giovane ribelle che fuma, beve, insulta la madre e marina la scuola: suo padre è appena morto in un incidente d’auto e semplicemente non vuole accettarlo.

Il fulcro dell’originale Life is Strange era dato dai poteri di Maxine, l’amica del cuore di Chloe che era appena tornata da Seattle. In Before the Storm Maxine è ancora nella grande città e Chloe si sente abbandonata anche dall’amica. Non ci sono i salti temporali che ci hanno fatto impazzire nel gioco del 2015, ma in compenso Chloe può sfidare i suoi interlocutori in una specie di “gara di insulti” per ottenere ciò che vuole – ricorderà molto i duelli di insulti di Monkey Island agli appassionati di avventure grafiche.

Il primo episodio (in totale sono tre e gli altri dovrebbero uscire entro Natale) ruota attorno alla ribellione di Chloe verso la madre e il suo nuovo partner, ma anche alla storia romantica e soft-saffica con Rachel. Toni e temi maturi, infatti sconsigliamo il gioco per i giocatori under 16. L’avventura dura tre-quattro ore al massimo ed è solo l’antipasto: per completare la arc story, dovrete attendere l’uscita degli altri episodi.

Magari non ha la magia del gioco originale, dovuta soprattutto alla sfiziosa possibilità di tornare indietro nel tempo di Maxine, ma Before the Storm rimane un’ottima avventura: gli enigmi sono generalmente semplici e può affrontarla qualsiasi videogiocatore, anche quelli alle prime esperienze. I dialoghi nel gioco sono in inglese, ma ci sono i sottotitoli in italiano (anche se a volte inciampano in qualche errorino). Naturalmente, sarebbe folle giocarla senza aver completato prima Life is Strange, perché vi perdereste moltissime citazioni e allusioni a quello che succederà quando la tempesta arriva a Arcadia Bay.