Home CinemaAttori e AttriciAddio a Gene Wilder, indimenticabile protagonista di Frankenstein Junior

Addio a Gene Wilder, indimenticabile protagonista di Frankenstein Junior

Morto all’età di 83 anni nel Connecticut l’attore celebre per le sue interpretazioni dei film di Mel Brooks

Foto: Gene Wilder  - Credit: © SplashNews

29 Agosto 2016 | 22:11 di Lorenzo Di Palma

Si è spento all’età di 83 anni, Gene Wilder, attore americano celebre soprattutto per le numerose e divertenti interpretazioni dei film di Mel Brooks, come “Mezzogiorno e mezzo di Fuoco” o il cult movie del 1974 “Frankenstein Junior” in cui è il protagonista (in coppia con Richard Pryor) Frederick, il nipote del celebre Frankenstein, ma anche coautore della sceneggiatura. Nella sua carriera era stato anche un efficacissimo Willy Wonka, molti anni prima di Johnny Depp, in “Willy Wonka e la Fabbrica del Cioccolato” del 1971 del regista Mel Stuart.

Gene Wilder in realtà è un nome d’arte: l’attore si chiamava Jerome (Jerry) Silberman ed era nato a Milwaukee l’11 giugno 1933 da due immigrati russi. Suo nipote ne ha annunciato oggi il decesso, che in realtà è avvenuto giorni fa nella sua casa di Stamford nel Connecticut. L’attore soffriva da tempo per il morbo di Alzheimer e nel 1999, gli era stato diagnosticato un linfoma non-Hodgkins, che aveva affrontato con coraggio. Wilder ad Hollywwod sarà per sempre ricordato anche per la sua sfortunata storia d'amore con Gilda Radner, che morì il 20 maggio del 1989, a 42 anni, a meno di due anni dal loro matrimonio.

L’attore ha debuttato al cinema in “Bonnie and Clyde” (1967, in Italia “Gangster Story”) di Arthur Penn, ma in precedenza aveva lavorato molto in teatro. Dove conobbe anche Brooks nel 1963, grazie ad Anne Bancroft (che poi sposò il regista) con la quale stava lavorando a Broadway. E cinque anni dopo i due lavorarono insieme al primo film, l’esilarante musical su Hitler, “The Producers” (in Italia “Per favore, non toccate le vecchiette”), primo ruolo importante per la carriera di Wilder, che gli fruttò anche la prima delle due nomination che ha ottenuto agli Oscar come miglior attore non protagonista.

Altri suoi celebri film sono: “Wagons-lits con omicidi” (Silver Streak) di Arthur Hiller (1976); “Scusi, dov'è il West?” (The Frisco Kid) di Robert Aldrich (1979); “Hanky Panky - Fuga per due” (Hanky Panky) di Sidney Poitier (1982); “La signora in rosso” (The Woman in Red) da lui anche diretto nel 1984; “Non guardarmi: non ti sento” (See No Evil, Hear No Evil) di Arthur Hiller (1989).