Home CinemaAttori e AttriciBud Spencer è morto, aveva 86 anni

Bud Spencer è morto, aveva 86 anni

Addio al "gigante buono" Carlo Pedersoli, uno degli attori più amati, non solo in Italia. Famoso per i suoi film in coppia con Terence Hill, era stato anche campione di nuoto

Foto: Bud Spencer con il Telegatto

27 Giugno 2016 | 22:31 di Lorenzo Di Palma

È morto a Roma a 86 anni Carlo Pedersoli, molto più conosciuto come Bud Spencer, suo nome d'arte con cui ha interpretato tantissimi film molto amati dal pubblico di tutto il mondo, soprattutto quelli in coppia con Terence Hill dove a suon di cazzotti risolveva sempre tutto per il meglio.

Nato a Napoli il 31 ottobre 1929, da una famiglia benestante, nel quartiere di Santa Lucia nello stesso palazzo, come amava ricordare, dello scrittore Luciano De Crescenzo suo compagno di scuola, Carlo Pedersoli, prima del successo come attore, era stato campione di nuoto - è stato il primo italiano a scendere sotto il minuto nei 100 metri stile libero - e pallanuotista e aveva partecipato anche a tre Olimpiadi, quelle di Helsinki nel 1952, di Melbourne nel 1956 e di Roma nel 1960.

L'annuncio della sua scomparsa è stato confermato dal figlio Giuseppe Pedersoli all'Ansa: «Papà è volato via serenamente alle 18.15. Non ha sofferto, aveva tutti noi accanto e la sua ultima parola è stata ?grazie?».

Nella sua lunga carriera ha lavorato anche in tv, dove fu per esempio il ?Detective Extralarge? e protagonista de ?I Delitti del Cuoco?, anche se è al cinema che deve il suo successo. 

Il suo esordio sul grande schermo fu quasi casuale e avvenne nella grande produzione hollywoodiana ?Quo vadis??, in cui impersonava una guardia dell'impero romano. In seguito ebbe altre piccole parti, per esempio nel film di Mario Monicelli ?Un eroe dei nostri tempi?, con Alberto Sordi e nel film di guerra ?Siluri umani? insieme a Raf Vallone.

Ma il successo arrivò con i film con Terence Hill, ovvero Mario Girotti, con il quale ha formato una coppia storica del cinema italiano (premiata solo nel 2010 con il David di Donatello alla carriera) che ha fatto divertire varie generazioni con moltissimi film a partire da ?Dio perdona... io no!? del 1967 che è la prima pellicola della coppia e dove l'attore inizia a usare lo pseudonimo di Bud Spencer, creato unendo un omaggio all'attore Spencer Tracy e il nome della birra Budweiser, commercializzata in Italia come Bud.

Bud Spencer e Terence Hill sono stati da allora protagonisti di 18 film, di recente ricordati con affetto anche da Russell Crowe, dallo spaghetti-western ?Lo chiamavano Trinità...? diventato un vero e proprio film cult con il sequel ?...continuavano a chiamarlo Trinità?, a ?...più forte ragazzi!? (1972), ?...altrimenti ci arrabbiamo!? (1974), ?Porgi l'altra guancia? (1974), ?I due superpiedi quasi piatti? (1977), ?Pari e dispari? (1978) e ?Io sto con gli ippopotami? (1979).

Nella sua carriera da ?solista?, comunque, Bud Spencer vanta anche molti successi, come nella fortunata serie di film su "Piedone", e partecipazioni anche ad altri generi cinematografici, come il thriller di Dario Argento ?4 mosche di velluto grigio? (1971) o il dramma di denuncia civile di ?Torino nera? (1972) di Carlo Lizzani. 

«Ho perso il mio amico più caro, sono sconvolto» è stata la prima e finora unica dichiarazione del suo amico e collega Terence Hill. Ma la sua scomparsa ha subito suscitato un enorme onda di commozione che si è immediatamente riversata sui social, dove dal Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, a Jovanotti, passando da tanti attori che hanno lavorato con lui, tutti hanno voluto ricordarlo con affetto.