Home CinemaAttori e AttriciLa vita è bella: Benigni compie 65 anni!

27 Ottobre 2017 | 20:10

La vita è bella: Benigni compie 65 anni!

L'attore e regista, Premio Oscar nel 1999, tra i personaggi più amati del mondo dello spettacolo, è nato il 27 ottobre 1952 a Misericordia, in provincia di Arezzo

 di Angelo De Marinis

La vita è bella: Benigni compie 65 anni!

L'attore e regista, Premio Oscar nel 1999, tra i personaggi più amati del mondo dello spettacolo, è nato il 27 ottobre 1952 a Misericordia, in provincia di Arezzo

Foto: Roberto Benigni  - Credit: © Olycom

27 Ottobre 2017 | 20:10 di Angelo De Marinis

Chissà quali desideri non ha ancora realizzato Roberto Benigni che il 27 ottobre compie 65 anni! 

Premi e riconoscimenti ne ha vinti tanti nel suo lungo percorso artistico iniziato nel 1971: il più prestigioso di tutti, l'Oscar con la consacrazione internazionale nel 1999, per La Vita è Bella (miglior film straniero e miglior attore protagonista) preceduto da un annuncio che è diventato virale, dallo scoppio di emozione irrefrenabile di Sophia Loren. Una serata memorabile che ha lasciato il segno come la storia sugli orrori della deportazione raccontati alla sua maniera, con uno stile delicato, tragicomico che è la sua cifra d'autore.

E poi il Gran premio della Giuria al Cinquantunesimo Festival di Cannes, i David di Donatello, 16 milioni di spettatori che guardano il film trasmesso per la prima volta in televisione. Ma il suo successo non è legato soltanto a La vita è bella. Il mostro e Johnny Stecchino hanno sbancato il botteghino: il pubblico lo segue sempre, sia che monologhi di politica, sia che declami a memoria in teatro, nelle piazze, nelle Università, sul piccolo schermo i versi dell'amata Divina Commedia, gli articoli della nostra Costituzione o i 10 Comandamenti. Con l'ironia dissacrante, l'energia trascinante, la verve comica a gettito continuo ha fatto sue quasi tutte le trasmissioni in cui è stato ospite, da Fantastico al Festival di Sanremo. Il suo spirito di monellaccio toscano calza appieno con il personaggio di Pinocchio che pure ha interpretato. 

Ha avuto il piacere e la gioia di affiancare altri grandi artisti, in molti casi diventati amici: in televisione con Renzo Arbore ne l'Altra Domenica, al cinema con Massimo Troisi in Non ci resta che piangere, Walter Matthau ne Il piccolo diavolo, Gerard Depardieu in Asterix e Obelix contro Cesare, Paolo Villaggio ne La voce della luna diretto da Federico Fellini. Ha lavorato anche con Jim Jarmush (Daunbailò), Blake Edwards (Il figlio della Pantera Rosa), Woody Allen (To Rome with Love). 

Papa Francesco gli ha telefonato per complimentarsi con lui dopo la serate dedicate ai 10 Comandamenti: «Ma tu lo sai il bene che fai?», Barack Obama lo ha invitato a cena. 

«Ha il fascino dei personaggi delle fiabe», diceva di lui Fellini. I personaggi delle fiabe non invecchiano mai... Buon compleanno Roberto!