Home CinemaAttori e AttriciMorto l’attore Ennio Fantastichini

Morto l’attore Ennio Fantastichini

Aveva 63 anni, era ricoverato da due settimane a Napoli

Foto: Ennio Fantastichini  - Credit: © Getty

01 Dicembre 2018 | 20:56 di Lorenzo Di Palma

Per le fatali complicanze di una grave forma di leucemia che lo aveva colpito, è morto a Napoli l’attore Ennio Fantaschini, che era ricoverato da più di due settimane nel Reparto di Rianimazione del Policlinico della Federico II. Per Fantastichini, 63 anni, sono fatali sono state le complicanze emorragiche della neoplasia ematologica di cui era affetto. A nulla sono valsi i tentativi dell’equipe del professore Giuseppe Servillo.

Interprete poliedrico e raffinato, Ennio Fantastichini vinse il David di Donatello come miglior attore non protagonista nel 2010 per Mine vaganti di Ferzan Özpetek. Nato in provincia di Viterbo nel 1955, esordì a teatro a soli 15 anni per poi diplomarsi all'Accademia nazionale d'arte drammatica di Roma. Tante le sue interpretazioni memorabili sul grande schermo e per la tv.

Dall’esordio del 1982 con il film Fuori dal giorno ai I soliti ignoti vent'anni dopo (1985), da I ragazzi di via Panisperna di Gianni Amelio, in cui interpreta Enrico Fermi a Porte aperte dello stesso Amelio (1989) con Gian Maria Volonté, con un’interpretazione che gli valse il Ciak d'oro 1991, il Nastro d'argento (miglior attore non protagonista), l'European Film Awards (scoperta dell'anno) e il Premio Felix 1991.