Home CinemaAttori e AttriciTanti auguri a Leonardo DiCaprio!

11 Novembre 2017 | 15:30

Tanti auguri a Leonardo DiCaprio!

L'attore hollywoodiano festeggia 43 anni: più invecchia e più migliora, dagli esordi con «Titanic» all'Oscar nel 2016 con «Revenant»

 di Angelo De Marinis

Tanti auguri a Leonardo DiCaprio!

L'attore hollywoodiano festeggia 43 anni: più invecchia e più migliora, dagli esordi con «Titanic» all'Oscar nel 2016 con «Revenant»

 - Credit: © gettyimages

11 Novembre 2017 | 15:30 di Angelo De Marinis

Nasce a Los Angeles il grande Leonardo DiCaprio, l’11 novembre del 1974. Già un giovane prodigio, che a soli 19 anni riesce a guadagnarsi la sua prima nomination all’Oscar come miglior attore non protagonista per Buon compleanno Mr. Grape, film in cui era poco più che adolescente, disabile e talentuosissimo di fianco al più grande e altrettanto talentuoso Johnny Deep. Lo vediamo, romanticissimo anche in Romeo + Juliet, ma il grande riconoscimento da parte del pubblico arriva però con Titanic, nel 1997. Film in cui condivide lo schermo con Kate Winslet, che ritroverà in Revolutionary Road e con la quale stringe un'amicizia meravigliosa, tutt'oggi esistente.

Ma l’attore si è scrollato ben presto l’immagine da divo romantico di bella presenza, interpretando anche ruoli drammatici e personaggi ambigui, in film come Gangs Of New York, Revolutionary RoadInception, Shutter Island, J Edgar, The Wolf Of Wall Street, The Departed.

Anche i registi lo adorano, DiCaprio ha lavorato chiaramente con Martin Scorsese, con il quale iniziò un sodalizio artistico nel 2000,  Woody Allen, Danny BoyleSteven Spielberg, Baz LuhrmannQuentin Tarantino, Christopher Nolan, Sam MendesClint Eastwood, James Cameron e molti altri.

Dopo anni e anni di lavori riceve il suo primo Oscar solo nel 2016 come miglior attore protagonista con Revenant - Redivivo.

Nel mentre che aspettiamo di ritrovarlo sul grande schermo con nuovi capolavori, Infinity ha deciso di festeggiarlo con un Leo cinema’s day. Ovvero trasmettendo Punto di non ritorno che poi sarebbe il primo dei documentari in cui lui discute coi grandi della Terra sul futuro di questa, e poi The Aviator e The Departed  film girati con il suo "padrino" cinematografico Martin Scorsese.. E, l'immancabile Titanic.

Comunque lo rivedremo ben presto al cinema, perchè dopo essersi goduto i due anni di pausa post Premio Oscar per Revenant (era alla quinta nomination), ha confermato la sua partecipazione ai film: Roosvelt in cui sarà il presidente americano d’inizio Novecento, Killers of the Flower Moon sul caso di cronaca americana che negli Anni '20 fece diventare onnipotente l’FBI e The Black Hand in cui sarà Joe Petrosino, lo sbirro italo-americanoche oltre 100 anni cercò di fermare la prima mafia americana…