Home CinemaAttori e AttriciTony Burton: addio a “Duke” il coach di Rocky

Tony Burton: addio a “Duke” il coach di Rocky

L’attore, malato da tempo, è morto a 78 anni. Aveva recitato in tutti i film della saga di Rocky e anche in Shining di Kubrick

26 Febbraio 2016 | 20:50 di Lorenzo Di Palma

È morto ieri Tony Burton, attore americano celebre per la sua interpretazione nel ruolo di Duke, l'allenatore di Apollo Creed (e poi anche di Rocky) in vari film della serie ideata da Sylvester Stallone.

Burton aveva 78 anni ed è deceduto per cause non rese note dalla famiglia che ha annunciato il decesso, ma la sorella ha specificato che il fratello nell'ultimo anno era stato più volte ricoverato e la sua salute era così compromessa che non era stato nemmeno in grado di vedere Creed, ultimo spin-off della saga di Rocky per il quale Stallone è persino candidato all'Oscar e in cui appare anche lui in alcune sequenze ?storiche?.

Tony Burton, che aveva un passato da giocatore di football e da pugile, ha recitato in tutti e sei film della saga, ma in origine il suo personaggio, Tony "Duke" Evers era l'allenatore del rivale di Rocky, Apollo Creed, per poi divenire il coach di Balboa in Rocky IV.

In realtà, però, Burton ha recitato in moltissimi film alcuni di grande successo come Shining di Stanley Kubrick, Hook, Capitano Uncino, Distretto 13: le brigate della morte di John Carpenter, Nessuno ci può fermare, Bound - Torbido inganno dei fratelli Wachowski e i I coltelli del vendicatore di Mario Bava.

Foto: Tony Burton con Sylvester Stallone in "Rocky Balboa"