Home CinemaAvengers: Age of Ultron, nessuna scena dopo i titoli di coda

Avengers: Age of Ultron, nessuna scena dopo i titoli di coda

I film Marvel ci hanno da sempre abituati a restare in sala fino alla fine dei titoli di coda per vedere le scene post credit. Questa volta non sarà così

Foto: I protagonisti di Avengers: Age of Ultron  - Credit: © Facebook

09 Aprile 2015 | 09:55 di Marianna Ninni

Mancano poco più di dieci giorni all’uscita nelle sale italiane di Avengers: Age of Ultron. Nell’attesa di vedere questo secondo film diretto da Joss Whedon e con protagonisti Robert Downey Jr., Chris Evans, James Spader, Jeremy Renner, Samuel L. Jackson, Elizabeth Olsen, Aaron Taylor-Johnson, Chris Hemsworth, Scarlett Johansson e Mark Ruffalo, la rete continua a regalarci nuovi video spot, trailer, immagini e dichiarazioni inedite che non fanno che tenere alta l’attenzione e l’attesa.

Nella nuova featurette comparsa online, le immagini e i protagonisti svelano maggiori dettagli sui loro personaggi e sulla trama del film. Bastano pochi secondi per capire che tra Natasha, alias Black Widow (Scarlett Johansson) e Bruce, meglio noto come Hulk (Mark Ruffalo), ci sarà qualcosa.



Dopo la featurette che ci ha introdotto ai due personaggi che interpretano i gemelli Quicksilver and Scarlet Witch, in rete è comparso anche il trailer finale dove si mostra una Black Widow energica, pronta a farsi carico di più di qualche situazione.


Nulla da fare, invece, per quelli che sono ormai abituati a restare in sala per leggere gli interminabili titoli di coda del film, nell’attesa di scoprire se la produzione ci regala anche un’inedita scena post - credit, con qualche anticipazione sugli sviluppi futuri.

Joss Whedon ha dichiarato che tutto questo in Avengers 2 non ci sarà. Il film si chiuderà con una tag, una scena che comparirà a metà dei titoli di coda, ma non nel finale. Il regista è stato piuttosto chiaro: “Non c’è nulla nel finale. E non è uno scherzo. Vogliamo che la gente lo sappia per evitare che si fermi in sala per 10 minuti e che poi vada via…” insultando la produzione. Ci possiamo davvero fidare????