Home CinemaCannes 72: è il giorno della triade Tarantino-DiCaprio-Pitt

Cannes 72: è il giorno della triade Tarantino-DiCaprio-Pitt

Insieme per presentare l'attesissimo “C'era una volta... a Hollywood”

Foto: Brad Pitt e Leonardo DiCaprio nel film

21 Maggio 2019 | 08:00 di Paolo Fiorelli

Quentin Tarantino avrà anche la passione del cinema italiano e di Sergio Leone, che omaggia pure nel suo nuovo film e fin dal titolo. Ma dal punto di vista di critici e cinefili, è uno dei figli prediletti di Cannes. La sua carriera decollò 25 anni fa, nel 1994, quando “Pulp fiction” vinse la Palma d'oro, e da allora è tornato altre tre volte. E per essere qui anche oggi, a presentare “C'era una volta... a Hollywood”, ha sottoposto se stesso e tutti i collaboratori ai "lavori forzati”: fino all'ultimo, infatti, la sua partecipazione è rimasta in dubbio perché il film non era ancora terminato, e lo stesso regista ha chiesto agli organizzatori di fissare la proiezione nella seconda settimana, per avere ancora qualche giorno in più per gli ultimi ritocchi. Sarà anche per questo che, proprio da Cannes, ha lanciato un appello a critici, blogger e giornalisti affinché non raccontino i dettagli del film «per non rivelare la trama e i colpi di scena a chi lo vedrà dopo di voi» (in Italia la pellicola uscirà il 19 settembre).

E allora accontentiamolo, limitandoci a dire che “C'era una volta... a Hollywood” è ambientato nel 1969 nella Mecca del Cinema e ha per protagonisti Leonardo DiCaprio e Brad Pitt nei panni di un attore televisivo in difficoltà e della sua fida controfigura. I due si muovono tra i divi dell'epoca, da Bruce Lee a Steve McQueen, e si ritroveranno anche coinvolti nell'orribile omicidio di Sharon Tate (interpretata da Margot Robbie) ad opera della setta di Charles Manson. Prima ancora che una sulfurea commedia-thriller in puro stile tarantiniano, dunque, il film è un nostalgico tuffo nella storia del cinema più amata dal regista, il che giustifica il cast “sterminato”: oltre ai citati DiCaprio, Pitt e Robbie, appaiono anche Timothy Olyphant, Damian Lewis, Luke Perry, Dakota Fanning, James Marsden, Emile Hirsch, Tim Roth, Michael Madsen, Lena Dunham, Nicholas Hammonde e Al Pacino

Ma anche se questo blockbuster americano attirerà tutti i riflettori, sarebbe ingiusto non ricordare gli altri titoli interessanti oggi di scena sulla Croisette. A cominciare da un film di animazione italiano, “La famosa invasione degli orsi in Sicilia” che Lorenzo Mattotti ha tratto dall'opera a disegni di Dino Buzzati, e a cui prestano le voci Toni Servillo, Antonio Albanese e lo scrittore Andrea Camilleri. E poi i fratelli Dardenne, che il festival lo hanno già vinto due volte e quest'anno presentano “Il giovane Ahmed", delicato ritratto di un ragazzo di origini arabe combattuto tra il seguire gli ideali di purezza dell'imam e le tentazioni dell'amore.