Home CinemaÈ morto Robin Hardy regista dell’horror “The Wicker Man”

È morto Robin Hardy regista dell’horror “The Wicker Man”

A 86 anni scompare un maestro del genere, che con il suo capolavoro del 1973 interpretato da Christopher Lee influenzò decine di autori

Foto: Robin Hardy

03 Luglio 2016 | 20:42 di Lorenzo Di Palma

Ancora un lutto nel mondo del cinema a poche ore dalla morte del regista Michael Cimino, arriva anche la notizia della scomparsa del suo collega britannico Robin Hardy, un regista di ?culto? autore di pochissimi film tra cui ?The Wicker Man?, riconosciuto come il capolavoro horror degli anni Settanta, interpretato dal grande maestro del genere Christopher Lee. Hardy è morto venerdì 1 luglio, ma l'annuncio è arrivato solo oggi da un amico di famiglia.

Robin Hardy aveva 86 anni - era nato a Surrey il 2 ottobre 1929  - aveva studiato arte a Parigi per poi iniziare a lavorare come regista di drammi televisivi prima in Canada e quindi negli Stati Uniti. È stato anche autore di diversi romanzi e fondò una società di produzione specializzata in drammi storici, oggi guidata dal figlio Justin Hardy.

"The Wicker Man", il film per cui divenne famoso, fu girato nel 1973 e diede vita a un vero e proprio genere, tra l'horror e il fantasy, che ha avuto (e ha ancora) decine di epigoni. Anche gli Iron Maiden, lo omaggiarono con la canzone omonima. Nonostante questo il film non è mai stato doppiato ne tantomeno distribuito in Italia.

Hardy tornò alla regia cinematografica solo nel 1986 per girare ?The Fantasist? e quindi, tre anni dopo, per il film ?Forbidden Sun?. Nel 2011 Hardy aveva girato anche un ?finto? sequel del film, "The Wicker Tree" (la storia è piena di rimandi a ?The Wicker Man?, ma le vicende sono scollegate) e stava lavorando a un terzo film che avrebbe dovuto completare la trilogia e che avrebbe voluto dedicare allo scomparso e rimpianto Christopher Lee.

Nel 2005, Nicolas Cage interpretò un remake americano di ?The Wicker Man?, che in Italia uscì con il titolo di ?Il prescelto?, che comunque è sempre stato ?sconfessato? da Hardy e da tutti i protagonisti coinvolti nella produzione originale.