Home CinemaFilm in uscita“Bombshell”: di cosa parla il film con Nicole Kidman, Charlize Theron e Margot Robbie

“Bombshell”: di cosa parla il film con Nicole Kidman, Charlize Theron e Margot Robbie

Diretto da Jay Roach, arriverà nelle sale italiane nel 2020 e c'è già chi parla di nomination agli Oscar per Charlize Theron

Foto: Charlize Theron, Nicole Kidman e Margot Robbie in "Bombshell"

16 Ottobre 2019 | 12:35 di Giulia Ausani

Prima dello scandalo Weinstein e della nascita del movimento #MeToo c’è stato il caso Fox News: nel 2016 Roger Aisles, presidente nonché CEO del canale news, diede le dimissioni in seguito alle accuse di molestie di oltre venti donne tra cui Megyn Kelly, conduttrice di punta del canale. È su questa vicenda reale che si basa il film “Bombshell”, in arrivo a Natale negli Stati Uniti e nel 2020 nelle sale italiane. 

Il film, diretto da Jay Roach e scritto da Charles Randolph (vincitore del premio Oscar per aver co-scritto “La grande scommessa”), vanta un cast d’eccezione, con Charlize Theron nel ruolo di Megyn Kelly (c’è chi già parla di corsa all’Oscar per lei), Nicole Kidman in quello di Gretchen Carlson, la conduttrice che per prima accusò Aisles, e Margot Robbie nei panni di Kayla, personaggio di finzione basato però su diverse donne reali.

Il trailer

La storia vera

Creato da Rupert Murdoch nel 1996, Fox News è un canale di notizie noto per la sua politica spiccatamente di destra e conservatrice, tanto da essere accusato di offrire un’informazione di parte. Roger Aisles è stato il direttore del canale dal 1996 fino alle dimissioni, avvenute nel 2016 in seguito alle accuse di molestie di diverse dipendenti.

La prima a farsi avanti, dopo essere stata licenziata, fu la conduttrice Gretchen Carlson, poi seguita da altre venti colleghe tra cui Megyn Kelly, conduttrice di punta di Fox News. Dopo aver negato le accuse (con l’appoggio del canale), Aisles diede le dimissioni (con una liquidazione di 40 milioni di dollari), continuando a fare da consulente per Murdoch e contemporaneamente assistendo Trump nella sua campagna elettorale. È morto nel 2017 all'età di 77 anni.