Home CinemaFilm in uscitaCannes 71: il canaro di Matteo Garrone è «Un moderno Buster Keaton»

Cannes 71: il canaro di Matteo Garrone è «Un moderno Buster Keaton»

Dopo aver vinto con «Gomorra» e «Reality», il regista è in concorso con il film «Dogman» che racconta la storia del «canaro» della Magliana

17 Maggio 2018 | 12:12

Cannes 71: il canaro di Matteo Garrone è «Un moderno Buster Keaton»

Dopo aver vinto con «Gomorra» e «Reality», il regista è in concorso con il film «Dogman» che racconta la storia del «canaro» della Magliana

 di Paolo Fiorelli

17 Maggio 2018 | 12:12 di Paolo Fiorelli

Dopo aver vinto due volte il Gran Premio della giuria nel 2008 e 2012, con «Gomorra» e «Reality», Matteo Garrone presenta a Cannes «Dogman». Ambientata nella degradata periferia di Roma, la pellicola prende spunto da un orrendo crimine di trent'anni fa, quello del «canaro» della Magliana. «Ma non aspettatevi una sfilata di scene cruente» chiarisce Garrone, «perché nel mio film la violenza è soprattutto psicologica». Al centro della storia un omino mite e remissivo (Marcello Fonte) che cerca di ingraziarsi, più che altro per non subirne i sopprusi, il prepotente boss del quartiere, un ex pugile (Edoardo Pesce). Ma questi lo sfrutta, lo picchia, lo deruba e spesso lo umilia anche di fronte agli altri. Finché scatterà la vendetta... Il film esce nelle sale giovedì 17 maggio.