Chiamatemi Francesco: 5 motivi per vedere il film sul Papa

Jorge Bergoglio, il Pontefice, è il protagonista del film che racconta come da figlio di immigrati italiani a Buenos Aires è diventato Vescovo di Roma

Foto: Papa Francesco  - Credit: © Stefano Costantino/Splash News/Corbis

22 Novembre 2015 | 14:05 di Giancarlo Mazzetti

Il 3 dicembre uscirà nelle sale italiane Chiamatemi Francesco, il primo film sulla vera storia di Papa Francesco, al secolo Jorge Bergoglio.

Dagli anni '60 all'indimenticabile nomina del 13 marzo 2013, passando per il passato peronista dell'attuale Pontefice (allora solo ventenne) attraverso la terribile dittatura militare di Videla, sino agli anni '90 in cui il mondo contemporaneo renderà necessario combattere per le periferie, contro le nuove sopraffazioni del potere.

Un uomo moralmente inattaccabile, protagonista di scelte dolorose, che ha segnato a suo modo la Storia di una nazione. Una vita da raccontare, che questo film prova (riuscendoci) a trasformare in Cinema.

Ecco cinque motivi per cui, secondo noi, non dovreste perdere questo film: