Home CinemaFilm in uscitaThe Conjuring 2 – Il caso Enfield, i 5 fatti che hanno ispirato il film

The Conjuring 2 – Il caso Enfield, i 5 fatti che hanno ispirato il film

Diretto da James Wan, il film con Vera Farmiga, Patrick Wilson e Frances O'Connor ha vinto il primo weekend al box office

29 Giugno 2016 | 12:00 di Marianna Ninni

È partito bene  The Conjuring - Il caso Enfield. In sala dal 23 giugno 2016, il sequel de L’evocazione ha incassato in pochissimi giorni circa 930.950 euro. Diretto da James Wan, The Conjuring racconta una storia che si ispira a fatti "realmente" accaduti ma, come spesso accade in film di questo genere, la finzione ci mette del suo e tende a esagerare o drammatizzare gli eventi per renderli più interessanti agli occhi degli spettatori. 

Secondo quanto raccontato dalla vera Peggy Hodgson in diverse interviste, la storia di The Conjuring ha inizio il 30 agosto del 1977, una notte come tante altre se non fosse per Janet che racconta a sua madre di aver visto i letti dei suoi fratelli oscillare nell’aria. Voci, rumori strani, eventi inspiegabili convincono Peggy e i suoi figli che la casa dove vivono è infestata.

Realtà o finzione? Bugia o verità? Se ci sia del vero o meno in questa storia terrificante non lo sappiamo per certo, ma siamo andati a curiosare dietro gli eventi che hanno ispirato il regista James Wan a dirigere quest'horror in grande stile, poggiando su un cast importante in cui spicca anche Vera Farmiga.

Ecco così 5 fatti (presumibilmente) veri che hanno ispirato The Conjuring - Il caso Enfield.