“Doctor Strange nel multiverso della follia”, cosa aspettarsi dal film

Benedict Cumberbatch torna al cinema dal 4 maggio con il 28esimo film del Marvel Cinematic Universe

4 Maggio 2022 alle 18:07

L’attesa per "Doctor Strange nel multiverso della follia" è finalmente conclusa: il nuovo cinecomic con Benedict Cumberbatch al cinema in Italia da mercoledì 4 maggio. L’attore de "Il potere del cane" torna a indossare i panni (cappa compresa) del personaggio Stephen Strange, già protagonista di "Doctor Strange" nel 2016 e comparso in altri film, nell’ordine "Avengers: Infinity War" (2018), "Avengers: Endgame" (2019) e il più recente "Spider-Man: No Way Home" (2021).

Si tratta del 28esimo film del Marvel Cinematic Universe, che espande i confini del Multiverso ai massimi livelli. Prodotto da Kevin Feige, è un sequel per niente scontato, anche se il progetto sarebbe in lavorazione da tempo, dal 2016 per la precisione, ma ha preso la forma definitiva solo nel 2020, quando la pandemia ha costretto la produzione a rimandare le riprese più volte. La sceneggiatura finale è firmata da Michael Waldron, già autore della serie "Loki" (anche se la seconda stagione è stata affidata a Eric Martin), che ha forgiato il concetto di multiverso del MCU, introducendo la nozione di varianti delle dimensioni alternative. La regia, invece, è di Sam Raimi, regista della trilogia horror de "La Casa", che vent’anni fa ha diretto anche tre film di "Spider-Man con protagonista Tobey Maguire.

Cosa (ri)vedere prima

L’universo cinematografico della Marvel è piuttosto complesso, da quando la Disney (che ha acquisito la Marvel) ha cominciato a produrre serie originali, la questione si è ulteriormente infittita. Come è stato dichiarato, "Doctor Strange nel multiverso della follia" è ambientato pochi mesi dopo i fatti narrati in "Spider-Man: No way home", che a sua volta si svolge circa un anno dopo "Avengers: Endgame". Per meglio cogliere la storia nel nuovo cinecomic, tuttavia, è particolarmente utile avere visto un paio di serie tv Marvel, in particolare la prima stagione di "Wandavision" e di "What If" (entrambe in streaming su Disney+).

Il trailer

La trama

Difficile anticipare la trama del film senza incappare in spoiler, non per niente la Marvel è stata ancora più attenta a rivelare pochissimo del film. Quello che è lecito riferire è che si svolge pochi mesi dopo gli eventi di "Spider-Man: No Way Home". L’ex neurochirurgo Stephen Strange, diventato Maestro delle Arti Mistiche dopo un incidente in auto, si ritrova a viaggiare nel Multiverso per affrontare un nuovo misterioso avversario.

Il cast

Doctor Strange 2

Ancora più difficile, non volendo anticipare troppi dettagli della trama, è elencare tutto il cast.
Benedict Cumberbatch torna a interpretare il protagonista, il Dr Stephen Strange, anche nelle versioni alternative del personaggio, tra cui "Sinister Strange", "Defender Strange", una variante zombie e "Supreme Strange”.

Nel cast ci sono anche Chiwetel Ejiofor (nei panni di Karl Mordo, ex allievo di Strange ora suo nemico), Benedict Wong (nuovo Stregone Supremo e braccio destro di Strange), Rachel McAdams (nel ruolo di Christine Palmer, ex fidanzata di Strange), Michael Stuhlbarg (nel ruolo di Nicodemus West, un chirurgo rivale di Strange). New entry tra i personaggi principali è Xochitl Gomez, interprete di America Chavez, adolescente con l'abilità di viaggiare attraverso le dimensioni.

Doctor Strange 2

Altra figura chiave e grande ritorno è Wanda Maximoff / Scarlet Witch, interpretata da Elizabeth Olsen anche lei alle prese con più versioni alternative del suo ruolo). Tra i camei più attesi, Patrick Stewart riprende il ruolo di Charles Xavier / Professor X dalla serie di film degli X-Men, insieme a Tribunale Vivente e al gruppo degli Illuminati, compresa Maria Rambeau, una versione alternativa di Captain Marvel interpretata da Lashana Lynch. Compaiono anche Peggy Carter / Capitan Carter, Gargantos (Yenifer Molina), il minotauro di Kamar-Taj (Adam Hugill), Topo Wresniwiro e Mark Anthony Brighton riprendono i ruoli dei Maestri delle Arti Mistiche Hamir e Daniel Drumm dal primo film, mentre Julian Hilliard e Jett Klyne riprendono i ruoli interpretati in "Wandavision" di Billy e Tommy Maximoff, i "figli" di Wanda.

Seguici