Home CinemaFilm in uscitaI film da vedere al cinema a Natale e Capodanno 2019

I film da vedere al cinema a Natale e Capodanno 2019

Da Star Wars a Checco Zalone tra magie, elfi e pupazzi sarà un natale da fiaba

Foto: Salvo Ficarra e Valentino Picone in una scena del loro nuovo film “Il primo Natale”, al cinema il 12 dicembre. Scritto, diretto e interpretato dai due, è un vero kolossal, con un cast internazionale, centinaia di comparse e migliaia di costumi. La fotografia è di Daniele Ciprì  - Credit: © Dario Palermo

19 Dicembre 2019 | 16:13 di Redazione Sorrisi

Star Wars: l'ascesa di Skywalker

Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana... iniziava la saga più amata di tutti i tempi. È il 1977 quando “Guerre Stellari” esce al cinema diventando un fenomeno senza precedenti e cambiando la storia del cinema mondiale. Da allora, ne succedono di cotte e di crude. Dopo il terzo film, “Il ritorno dello Jedi” (1983), sembra tutto finito. Ma George Lucas nel 1999 resuscita la sua creatura con altre tre pellicole: sono “prequel” che raccontano le origini dei personaggi. Un altro epocale successo di pubblico, nonostante le critiche di molti fan. Tutto qui? Macché. Nel 2012 la Disney compra il marchio “Star Wars” e mette in produzione un’altra sfilza di film: alcuni “paralleli” alla saga (“Rogue one” e “Solo”) e un’altra trilogia conclusiva. Ed eccoci qui, 42 anni dopo, pronti a dire addio a tutta la banda, da Chewbacca al petulante robot C-3PO.

L’ultimo capitolo esce il 18 dicembre e si intitola “Star Wars: l’ascesa di Skywalker”. Tranquilli, non vi racconteremo di cosa parla: la trama è sacra. Sappiate però che vi aspettano tantissimi colpi di scena, a partire dal segreto sulle origini di Rey (la vera eroina protagonista degli ultimi film) e sul suo rapporto con Kylo Ren, il cattivo che si è ribellato alla dittatura per diventarne il leader. I fan sono invitati a portare in sala i fazzoletti per l’ultima struggente apparizione di Carrie Fisher: scomparsa nel 2016, recita ancora nello storico ruolo di Leia (“Leila” nel vecchio doppiaggio italiano). Non è stato usato il computer, ma alcune scene scartate che l’attrice aveva girato per i film precedenti. E ritroveremo persino Lando Calrissian, il miglior amico di Han Solo: l’attore Billy Dee Williams ha deciso di tornare nei suoi panni per un’ultima “pilotata”. Come dire di no a un viaggio sul mitico Millennium Falcon? E poi sarà finita? No: dal 31 marzo 2020 arriverà in streaming su Disney+ la serie tv “The Mandalorian”. E intanto si lavora già a una trilogia tutta nuova. La storia continua... 
di Francesco Chignola

Pinocchio

Sono più di dieci le versioni cinematografiche o televisive del romanzo di Collodi, che insieme alla “Divina Commedia“ di Dante è certamente il libro italiano più conosciuto nel mondo. Eppure la trasposizione firmata da Matteo Garrone promette di stupire, e per almeno due ragioni. La prima è che il progresso degli effetti speciali ha permesso di creare un pupazzo-bambino che sembra vero come non era mai accaduto prima. La seconda è che il regista di “Gomorra” ha dato il suo inconfondibile tocco d’autore alla storia, creando una sorta di versione dark del romanzo: «In “Pinocchio” ho trovato anche atmosfere da horror» ha detto Garrone. «Per esempio ci sono molte parti del libro che mi hanno sorpreso perché viene raccontato un mondo contadino pieno di povertà, dove c’è anche molta violenza. Diciamo che è un horror per bambini». Nel ricco cast spicca inevitabilmente Roberto Benigni, che dopo aver diretto lui stesso una versione di “Pinocchio“ (nel 2002) qui interpreta Geppetto, il povero falegname “papà” del burattino; Gigi Proietti è Mangiafuoco, Rocco Papaleo e Massimo Ceccherini sono il Gatto e la Volpe, Marine Vacth è la Fata Turchina (che vedremo anche in versione bambina, interpretata da Alida Baldari Calabria). La lavorazione del film è durata più di quattro anni.
Dal 19 dicembre

Frozen 2

Nell’attesissimo seguito del classico Disney, sottotitolato “Il segreto di Arendelle”, Elsa deve salvare il suo regno da una minaccia che viene dal passato e si nasconde oltre una grande foresta incantata. Comincia così un viaggio pieno di insidie con i suoi compagni più fedeli: la sorella Anna, il suo fidanzato Kristoff, la renna Sven e l’irresistibile pupazzo di neve Olaf. D’eccezione il cast delle voci italiane, che comprende Enrico Brignano (Olaf), Serena Rossi (Anna) e Serena Autieri (Elsa).
Già nelle sale

La dea fortuna

Una coppia di innamorati (Edoardo Leo e Stefano Accorsi) si ritrova la vita scombussolata quando un’amica (Jasmine Trinca) affida loro i suoi bambini perché ha problemi di salute. Dovrebbe essere una cosa di pochi giorni e invece durerà molto di più, e ovviamente ritrovarsi “papà affidatari” rivoluzionerà l’esistenza dei protagonisti... Ferzan Ozpetek torna con una commedia sentimentale ricca di momenti comici, ma anche commovente. Se Edoardo Leo è una “new entry” nella famiglia artistica del regista italo-turco e Stefano Accorsi è alla terza esperienza con lui, Serra Yilmaz (che interpreta l’amica Esra) batte tutti: l’attrice preferita di Ozpetek recita per Ozpetek per la settima volta!
Dal 19 dicembre

Paw Patrol Mighty pups

Dalla serie animata per i più piccoli arriva il film che vede protagonisti i cagnolini Paw Patrol. Quando un asteroide minaccia di colpire la loro città entrano in azione: e proprio grazie al meteorite acquistano poteri straordinari. Ma non tutti sono intenzionati a usarli a fin di bene...
Dal 21 dicembre

Playmobil: The movie

Chi non ha mai giocato con i “Playmobil” alzi la mano. Ora i celebri pupazzetti diventano gli eroi di una storia d’animazione. La protagonista è Marla, una bambina che viene risucchiata nel fantastico mondo dei giocattoli e si ritrova trasformata in un pupazzo. Purtroppo la stessa cosa è successa a suo fratello Charlie, finito chissà dove. Per Marla comincia l’avventurosa ricerca per salvarlo.
Dal 31 dicembre

Spie sotto copertura

Che succederebbe se la spia più abile e famosa di tutte (che ha le fattezze di Will Smith e, nella versione originale, anche la voce) si trasformasse... in un piccione? Forse per portare a termine la sua missione avrebbe bisogno di Walter, l’inventore che lo ha ridotto in quelle condizioni. Una coppia improbabile che però ha un compito semplice semplice: salvare il mondo.
Dal 25 dicembre

Jumanji The next level

Torna la saga di “Jumanji” con un nuovo film: gli “avatar” del videogame incantato sono gli stessi del capitolo precedente uscito nel 2017 (con Kevin Hart, Dwayne Johnson, Jack Black, Karen Gillan) ma stavolta a finire intrappolati nel gioco non saranno solo dei ragazzini ma anche... dei nonni. L’avventura è assicurata, ma anche un sacco di risate.
Dal 25 dicembre

Il primo Natale

Il film più ambizioso della premiata ditta Ficarra e Picone (girato in buona parte in Marocco, con centinaia di comparse e migliaia di costumi) vede i due comici siciliani catapultati dalle parti di Betlemme proprio nei giorni della nascita di Gesù. Salvo Ficarra è un ladruncolo di arte sacra cinico e miscredente; Valentino Picone un prete che ogni anno prepara con gioia e devozione il presepe vivente della sua parrocchia. Il destino li fa incontrare e viaggiare nel tempo fino all’antica Palestina, dove i due decideranno di dare il loro “contributo“ alla Storia.
Già nelle sale

Last Christmas

Kate (Emilia Clarke) non è fortunata in amore e anche il lavoro come “elfo di Babbo Natale” sembra portarle più guai che altro. Ma poi incontra Tom (Henry Golding), gentile e affascinante. Sembra troppo bello per essere vero... Una commedia scritta su misura per l’attrice di “Il trono di spade” da Emma Thompson, che si è ritagliata anche la spiritosa parte della mamma.
Dal 19 dicembre

Tolo Tolo

E poi, a Capodanno, torna Checco Zalone. Sono passati quattro anni dal suo ultimo film “Quo vado?” e dal suo record di incassi (65 milioni di euro). Ora il comico pugliese passa direttamente alla regia (che prima affidava a Gennaro Nunziante) e ci propone “Tolo tolo” (ve ne parleremo abbondantemente nei prossimi numeri). Le informazioni sulla trama sono elargite col contagocce per aumentare l’attesa, ma sappiamo che il protagonista è un italiano che si rifugia in Africa per sfuggire ai suoi guai, finché una guerra lo costringerà a far ritorno. E rivivrà lo stesso pericoloso viaggio di tanti migranti.
Dal 1 gennaio

E per chi ama il cinema d’autore ci sono anche...

"Ritratto della giovane in fiamme"
Francia, fine Settecento. Marianne (Noémie Merlant), una pittrice, deve ritrarre Héloïse (Adèle Haenel). Il quadro è per un nobile milanese a cui la ragazza è destinata in matrimonio. Ma le due si innamorano...
Dal 19 dicembre

"Il terzo omicidio"
Noto per i suoi ritratti familiari, Hirokazu Kore-eda (già vincitore a Cannes nel 2018) passa qui al thriller: un avvocato accetta di difendere un omicida reo confesso, ma più indaga sul caso e più si convince che l’uomo non sia il vero colpevole. Ma allora perché vuole rischiare la pena di morte?
Dal 19 dicembre

"The Farewell"
Alla notizia che l’amata nonna è molto malata una ragazza torna in Cina da New York e, assieme al resto della famiglia, decide di far finta di nulla per non rovinare gli ultimi giorni della parente. Ma è davvero la cosa giusta da fare?
Dal 24 dicembre

"Sorry we missed you"
Un’altra indagine sul mondo del lavoro dal maestro britannico Ken Loach. Ricky si indebita per acquistare un furgone e consegnare i pacchi che gli affida una multinazionale. Si illude di essere un “piccolo imprenditore“, ma ha solo doveri e nessun diritto.
Dal 2 gennaio