Io che amo solo te, le foto di Riccardo Scamarcio negli anni

Protagonista al cinema con Io che amo solo te, l'attore italiano ha interpretato diversi ruoli di spessore nel corso degli anni

 - Credit: © Getty Images

12 Ottobre 2015 | 13:52 di Redazione Sorrisi

Dopo La prima luce, Riccardo Scamarcio torna muoversi tra gli scenari e le atmosfere pugliesi in Io che amo solo te, film di Marco Ponti, in sala dal 22 ottobre 2015. Figlio di una pittrice e di un agente di commercio, Riccardo Scamarcio si trasferisce a Roma giovanissimo per dedicarsi agli studi di recitazione presso il Centro Sperimentale. Un paio di ruoli minori e poi subito la svolta, grazie a Marco Tullio Giordana che, nel 2003, lo sceglie per La Meglio Gioventù. Da lì in poi una carriera tutta in salita che vede Riccardo Scamarcio recitare in numerosi film di successo e accanto a noti registi italiani e stranieri. Tre metri sopra il cielo, dove interpreta il tenebroso Step, gli regala la fama e lo trasforma nell’idolo delle ragazzine; Michele Placido lo sceglie per il ruolo di Nero in Romanzo Criminale e lo contatta di nuovo per il film Il grande sogno, dove Scamarcio recita accanto a Jasmine Trinca; Fernan Ozpetek lo vuole in Mine Vaganti, Woody Allen lo sceglie per un piccolo ruolo in To Rome with Love e Paul Haggis nel recente Third Person.

In attesa di vederlo presto accanto a Bradley Cooper in Il sapore del successo, Scamarcio incrocia ancora una volta il percorso di Michele Placido in Io che amo solo te, film che li vede recitare uno accanto all’altro nel ruolo di un figlio e di un padre. In Io che amo solo te Scamarcio dà il volto a Damiano, un giovane che decide di sposare Chiara (Laura Chiatti), incurante del legame e dell’amore segreto che lega suo padre Don Mimì (Michele Placido) a Ninella (Maria Pia Calzone), madre della sua amata Chiara. Io che amo solo te è un film in cui si parla di amore, di segreti, di occasioni perse, di rimpianti, tutti elementi presenti nel romanzo scritto da Luca Bianchini, da cui il film è tratto. Per Scamarcio è solo l’ennesima occasione della conferma di un talento che in poco più di dieci anni di carriera ha permesso a questo attore dal volto tenebroso e dell’aria da cattivo ragazzo di spiccare il volo.