Home CinemaFilm in uscita“It – Capitolo Due”: l’horror dei record torna per il gran finale

“It – Capitolo Due”: l’horror dei record torna per il gran finale

I bambini, diventati adulti, devono tornare a essere bambini: dal 5 settembre al cinema

Foto: Pennywise, il clown ballerino interpretato dal 29enne Bill Skarsgård  - Credit: © 2019 Warner Bros. Entertainment Inc.

03 Settembre 2019 | 18:10 di Luca Fontò

Autunno 2017: i guadagni del box office italiano registrano un calo dell’11,63% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Blade Runner 2049, proiettato su 780 schermi, si ferma a poco più di 5 milioni di euro d’incasso e il calo raggiunge il 34%; a metà ottobre, nel panico generale, si tocca quota -52,20. Poi succede il miracolo: il 19 ottobre arriva nelle nostre sale It e in quattro giorni appena raccoglie 6 milioni e mezzo: un record per un film horror, che rimane ineguagliato e si estende ben presto a livello globale, per un totale di quasi 700 milioni e mezzo di dollari (battendo i 673 de Il Sesto Senso), che lo rendono l’ottavo film più visto dell’anno.

La pellicola – basata ovviamente sul best-seller di Stephen King e adattata per lo schermo, tra gli altri, da Cary Joji Fukunaga, l’autore di True Detective e Maniac – piacque molto anche a Xavier Dolan, che incontrando casualmente il regista Andy Muschietti espresse interesse a partecipare al sequel. «Farò qualsiasi cosa tu voglia» disse l’enfant prodige canadese al regista, «la maniglia, il pomello, la tenda – qualsiasi cosa io possa fare»; viene scritturato invece per il ruolo di Adrian Mellon, un ragazzo che subisce un gravissimo attacco omofobo all’uscita dal luna park di Derry, cittadina del Maine, e che “causa” il ritorno del clown ballerino Pennywise – interpretato ancora una volta dal 29enne Bill Skarsgård.

Sono passati 27 anni dai fatti raccontati dal film del 2017, che si fermava al 1989, e i membri del Club dei Perdenti vivono ormai lontano, ognuno alle prese con i problemi di una vita adulta ricalcata su quella dell’infanzia – chi ha sposato una donna uguale in tutto alla propria madre, chi si lascia sopraffare da un compagno violento come il proprio padre. Mike Hanlon, l’ultimo arrivato nel gruppo, è rimasto invece saldamente a Derry e non esita a chiamare tutti e sei i suoi ex compagni per mantenere la promessa fatta quell’estate di quasi trent’anni prima: tornare nella città natale per combattere ancora la furia omicida di It.

I bambini diventati adulti devono allora tornare a essere bambini e affrontare le paure di tutta una vita, coadiuvati da un cast di tutto rispett. James McAvoy, Bill Hader e Jessica Chastain (candidata a due Oscar e vincitrice del Golden Globe per la sua performance in Zero Dark Thirty) sono alcuni dei volti adulti dei membri del club, che vanno ad aggiungersi ai fedeli interpreti del primo film (che avevano fra i 13 e i 14 anni al tempo delle riprese), cresciuti tanto in questi ventiquattro mesi che è stato necessario “ringiovanirli” digitalmente in alcune scene.

Foto: Ancora Pennywise in uno dei poster promozionali realizzati da Legion Creative Group - Credit: © 2019 Warner Bros. Entertainment Inc.

Con 2 ore e 49 minuti, "It – Capitolo Due" (dal 5 settembre nei nostri cinema e dal giorno dopo in USA) è più lungo di mezz’ora rispetto alla pellicola precedente ed è anche il film horror più lungo di sempre. Sommate, le due pellicole raggiungono le 5 ore (e 4 minuti), cioè 2 ore in più della miniserie originale del 1990 diretta da Tommy Lee Wallace. Il 2019, inoltre, è stato l’anno di un altro film basato su un libro di Stephen King, Pet Sematary: inutile ricordare che lo scrittore del Maine, autore da 500 milioni di copie vendute in tutto il mondo, non è nuovo al grande schermo, in quanto già Shining, Le Ali Della Libertà e Il Miglio Verde sono stati capaci di ispirare registi come Kubrick e Frank Darabont, oltre a Brian De Palma e Rob Reiner.