Home CinemaFilm in uscita“Jwan”, la prima fiction sull’Isis è al festival di Stintino

“Jwan”, la prima fiction sull’Isis è al festival di Stintino

Il film di Ali Al Jabri racconta una storia in cui si trova tutto il dramma del terrorismo vissuto dai musulmani

Foto: Uno screenshot del documentario "Jwan"  - Credit: © Jwan - vimeo

07 Agosto 2016 | 19:24 di Angelo De Marinis

Jwan”, il film del regista iracheno Ali Al Jabri, dopo Cannes è stato proiettato in prima nazionale ieri sera al “Life after oil film festival” a Stintino (Sassari) e racconta il dramma di un fratello e una sorella iracheni rapiti e trucidati da sanguinari miliziani dell'Isis. È la prima fiction sull'Isis e narra una storia da cui si evince tutto il dramma del terrorismo per i musulmani.

Prodotto lo scorso gennaio "Jwan", in 29 minuti, descrive in modo crudo il dramma di un villaggio messo a ferro e fuoco: gli omicidi a sangue freddo, gli stupri, i rapimenti. Il documentarista di Bassora avrebbe dovuto essere presente, ma è stato colpito da un lutto in famiglia: il fratello è stato ucciso mentre combatteva contro le truppe di Daesh. Il regista Ali Al Jabri è attualmente minacciato dai fondamentalisti e quindi non ha potuto uscire dal suo paese.