Home CinemaFilm in uscita“La pazza gioia” di Virzì alla “Quinzaine” di Cannes

“La pazza gioia” di Virzì alla “Quinzaine” di Cannes

Fuori concorso al Festival del cinema francese e nelle sale italiane dal prossimo 17 maggio, il nuovo film del regista con Micaela Ramazzotti e Valeria Bruni Tedeschi

Foto: Micaela Ramazzotti e Valeria Bruni Tedeschi alla presentazione del film  - Credit: © SplashNews

06 Maggio 2016 | 20:20 di Lorenzo Di Palma

Sarà nelle sale italiane del prossimo 17 maggio, ma sarà proiettao in anteprima mondiale il 14 maggio alla ?Quinzaine?, la sezione speciale del Festival di Cannes, ?La pazza gioia?, il nuovo film di Paolo Virzì, con due protagoniste femminili: Micaela Ramazzotti Valeria Bruni Tedeschi.

Le due attrici sono rispettivamente Donatella Morelli e Beatrice Morandini Valdiriana. La prima è una giovane donna tatuata, fragile e silenziosa, che custodisce un doloroso segreto; la seconda una chiacchierona istrionica, sedicente contessa e a suo dire in intimità coi potenti della Terra, moglie di uno dei molti avvocati di Berlusconi, con una passione per il gioco d'azzardo.

Il film è stato scritto dallo stesso Virzì con Francesca Archibugi e parla, ha spiegato oggi alla presentazione del film il regista, di ?gioia e dolore? che, ha detto ?hanno un confine incerto?, citando un passaggio de l'?Ave Maria? di Fabrizio De André usata anche nel film. 

Le due protagoniste de ?La pazza gioia? si incontrano, infatti in una comunità terapeutica, Villa Biondi, per donne con disturbi mentali, dove entrambe sono sottoposte a misure di sicurezza e dove diventano, imprevedibilmente, molto amiche, decidendo una una fuga strampalata e toccante.

?A me fanno paura le persone che hanno paura della pazzia - spiega Virzì -. Perché si fa in fretta a considerare i cosiddetti matti persone pericolose, e con la stessa fretta tendiamo a volerle allontanare, rassicurandoci di saperli in qualche bel luogo dove magari fanno musico-terapia, basta che siano in un posto sicuro?.