Home CinemaFilm in uscitaLittle Sister: le 4 sorelle di Hirokazu Kore-Eda

Little Sister: le 4 sorelle di Hirokazu Kore-Eda

Nei cinema dal 1 gennaio, il film che ha commosso pubblico e critica all’ultimo festival di Cannes

Foto: Le quattro sorelle in una scena del film  - Credit: © BimDistribuzione

31 Dicembre 2015 | 16:26 di Lorenzo Di Palma

Arriva nelle sale italiane il 1 gennaio 2016 Little Sister, il film che ha commosso il Festival di Cannes, anzi ?il più toccante di Hirokazu Kore-Eda? che arriva dopo il premiato Father and Son.

Tratto dalla graphic novel Umimachi Diary (?Diario di una città di mare?, capolavoro di Akimi Yoshida) Little Sister racconta con grande realismo il legame che unisce tre sorelle - Sachi, Yoshino e Chika - che vivono insieme in una grande casa nella città di Kamakura.

Quando il padre, che da 15 anni non viveva più con loro, muore, le tre donne si mettono in viaggio per andare al suo funerale in campagna e conoscere la sorellastra adolescente, la timida Suzu.

Immediatamente conquistate dalla giovane orfana, la invitano a vivere con loro. Tra gli infiniti colori delle quattro stagioni di Kamakura, le quattro sorelle vivono sentimenti contrastanti e si mettono emotivamente alla prova, mentre tra loro nasce e si sviluppa un legame profondo.

Una storia toccante che racconta tutti quei momenti insostituibili attraverso i quali si forma, nel tempo, una vera famiglia.

Nel film, la sorella maggiore è interpretata da Haruka Ayase, la secondogenita da Masami Nagasawa e la più piccola da Suzu Hirose. Il direttore della fotografia è Mikiya Takimoto, già famoso per il suo lavoro di fotografo in ambito pubblicitario. La musica della compositrice Yoko Kanno.

«I personaggi principali del film sono quattro sorelle, è vero», ha detto il regista Hirokazu Kore-Eda, «Ma non c'è solo questo. È anche la storia di una città e dello scorrere del tempo, giorno dopo giorno. Come l'alternarsi delle maree sulle sue spiagge, la città resta essenzialmente immutabile, nonostante il flusso di arrivi e partenze dei suoi abitanti: come Suzu, per esempio, la signora Ninomiya o il fidanzato di Sachi».