Home CinemaFilm in uscita“Lo chiamavano Jeeg Robot”: il supereroe delle borgate

“Lo chiamavano Jeeg Robot”: il supereroe delle borgate

Arriva al cinema il primo film del regista Gabriele Mainetti interpretato da Claudio Santamaria e Luca Marinelli

Foto: Claudio Santamaria in una scena del film  - Credit: © LuckyRed

05 Febbraio 2016 | 19:32 di Lorenzo Di Palma

Sarà al cinema dal prossimo 25 febbraio Lo chiamavano Jeeg Robot, primo lungometraggio del regista Gabriele Mainetti, presentato con buon successo all'ultima Festa del Cinema di Roma.

Interpretato da Claudio Santamaria (L'ultimo bacio, Ma quando arrivano le ragazze?, Il cartaio, Romanzo criminale) e Luca Marinelli (già visto in Non essere cattivo di Claudio Caligari, qui nella parte de Lo Zingaro, il ?cattivo?) il film ha una trama molto originale: Enzo Ceccotti, un ladruncolo interpretato da Santamaria, per cause accidentali entra in contatto con una sostanza radioattiva che gli dona un forza sovraumana.

Ombroso, introverso e chiuso in se stesso, Enzo accoglie il dono dei nuovi poteri come una benedizione per la sua carriera di delinquente. Ma tutto cambia quando incontra Alessia (Ilenia Pastorelli), convinta che lui sia l'eroe del famoso cartone animato giapponese Jeeg Robot d'acciaio, protagonista una serie creata nel 1975 dalla Toei Animation su soggetto di Go Nagai e andata in onda in Italia con enorme successo per la prima volta in Italia nel 1979.

?Questo universo nasce dalla collaborazione con Nicola Guaglianone che ha scritto il soggetto (con Roberto Marchionni ?Menotti?)?, ha spiegato oggi alla presentazione del film il regista. ?A tutti noi Bim Bum Bam ha fatto da guida e dopo tanti studi di cinema abbiamo dovuto dire la nostra. Siamo andati a pescare quel periodo che ci emozionava nel profondo, quello di Lupin e Tiger Man?.

?Abbiamo fatto un lavoro non solo fisico ma anche nel modo di parlare, molto sintetico e coatto?, ha detto invece Santamaria: ?Enzo si considera un nulla, un niente, e sopravvive con piccoli furti aspettando il momento di morire, dandosi piacere con film porno e mangiando budini alla vaniglia".

L'uscita in sala di Lo chiamavano Jeeg Robot, prodotto da Rai Cinema e Goon Film e distribuito da Lucky Red, sarà accompagnato da un fumetto, in edicola da sabato 20 febbraio insieme a La Gazzetta dello Sport e disponibile con quattro copertine diverse.