Home CinemaFilm in uscita“Maleficent Signora del male”, Angelina Jolie e Michelle Pfeiffer: «Com’è divertente fare le streghe cattive»

“Maleficent Signora del male”, Angelina Jolie e Michelle Pfeiffer: «Com’è divertente fare le streghe cattive»

In occasione dell’anteprima romana del film (nelle sale dal 17 ottobre), Sorrisi ha incontrato le due protagoniste: Angelina Jolie, che torna a vestire i panni di Malefica, e il nuovo ingresso del cast, Michelle Pfeiffer, nel ruolo della subdola e cattiva regina Ingrith

Foto: Angelina Jolie e Michelle Pfeiffer

17 Ottobre 2019 | 8:50 di Valentino Maimone

Prendete due dive di fama planetaria, di quelle che smuovono eserciti di paparazzi: Angelina Jolie e Michelle Pfeiffer. Mettetele al centro di una favola immortale, avvincente ed educativa, targata Disney. Allora capirete perché “Maleficent Signora del male”, sequel della rivisitazione di una favola arcinota come “La bella addormentata nel bosco” (la principessa Aurora è interpretata da Elle Fanning), è destinato a replicare l’enorme successo che il suo predecessore (“Maleficent”) fu capace di ottenere cinque anni fa: 750 milioni di dollari di incassi.

In occasione dell’anteprima romana del film (nelle sale dal 17 ottobre), Sorrisi ha incontrato le due protagoniste: Angelina Jolie, che torna a vestire i panni di Malefica, e il nuovo ingresso del cast, Michelle Pfeiffer, nel ruolo della subdola e cattiva regina Ingrith. «Ci siamo divertite moltissimo, fare un film così è liberatorio: io ho le corna e un look decisamente diabolico, Michelle collane e gioielli sontuosi, è stato come uscire dalla nostra mente» racconta Angelina Jolie. «Questo film è un invito al gioco per gli spettatori, sebbene affronti anche tematiche serie».

Quali sono i temi principali del film?
Jolie: «L’amore, la pace, l’inclusione, la famiglia. E anche la maternità. La mia Malefica, per esempio, è diventata madre in modo strano, un po’ come è accaduto a me nella vita reale: quando ero ragazza non avrei mai pensato di essere mamma un giorno, e invece oggi sono felicissima dei miei sei splendidi figli».
Pfeiffer: «C’è anche il tema della tolleranza: per fortuna i ragazzi di oggi sembrano essere molto più tolleranti rispetto alla generazione precedente. E poi c’è il rispetto per l’ambiente, un tema mai come oggi fondamentale per la vita di tutti noi».

È stato difficile interpretare i vostri ruoli?
Pfeiffer: «Un personaggio di fantasia, nonostante la regina Ingrith sia umana, è sempre più complicato. Però è stimolante perché ti permette di infrangere le regole: mi sono davvero goduta questa nuova parte di regina perfida e dark. E quando ti diverti, recitare è più facile».

Durante le riprese come vi ha condizionate questo look “estremo”?
Pfeiffer: «Per girare una delle scene più importanti del film, la cena in cui si conoscono i genitori dei futuri sposi, avevamo fatto delle prove non in costume. La prima volta che mi sono trovata di fronte Angelina in versione Malefica, con lenti a contatto verdi, zigomi sporgenti, corna e tutto il resto, sono rimasta senza fiato: era terrificante! Mi sono detta: come reagirei, se me la ritrovassi davvero al tavolo con me durante una cena? Allora ho deciso di recitare come se quella cena stesse accadendo realmente».
Jolie: «Un giorno ho voluto fare una sorpresa ai miei figli e sono tornata a casa vestita da Malefica. Uno di loro si è terrorizzato al punto da fuggire per la casa, io l’ho inseguito per stare al gioco, ma l’ho ritrovato in un angolo che piangeva. Non smetteva neanche mentre mi toglievo l’abito di scena, cercando di tranquillizzarlo. Si è convinto solo quando l’ho portato con me in sala trucco: ora sa che quella strega cattiva in realtà è la sua mamma».

Maleficent Signora del male

Attori: Angelina Jolie, Michelle Pfeiffer, Elle Fanning
Genere: Fantastico
Durata: 118’
Regista: Joachim Rønning

Trama: Cinque anni dopo le vicende di “Maleficent”, il principe Filippo chiede in sposa Aurora. Ma la madre del giovane, la regina Ingrith, ha in serbo un terribile piano. Così Malefica ritorna dalla pacifica brughiera per opporsi alle nozze con tutte le sue forze magiche.