Home CinemaFilm in uscitaUna festa esagerata: il nuovo film di Vincenzo Salemme

Una festa esagerata: il nuovo film di Vincenzo Salemme

In esclusiva una clip della pellicola in uscita al cinema il 22 marzo che vede protagonisti anche Massimiliano Gallo, Tosca D’Aquino, Iaia Forte, Nando Paone e Francesco Paolantoni

16 Marzo 2018 | 12:32 di Redazione Sorrisi

Il 22 marzo arriva al cinema la nuova commedia diretta e interpretata da Vincenzo Salemme che si chiama «Una festa esagerata» e che vede protagonisti anche Massimiliano Gallo, Tosca D’Aquino, Iaia Forte, Nando Paone e Francesco Paolantoni.

Il film è tratto da una commedia teatrale scritta dallo stesso Salemme che dice: «Ho scritto "Una festa esagerata!" come commedia teatrale e l'ho portata in palcoscenico prima che al cinema. La commedia, in teatro, ha riscosso un grande successo e molti tra gli spettatori mi hanno fatto riflettere sulla congenialità di questo testo per una sua eventuale trasformazione in film per il cinema. Sembrerebbe strano perché il racconto si svolge tutto in unità di tempo e di luogo: le due ore prima della festa per il diciottesimo compleanno di mia figlia organizzata sullo splendido terrazzo di casa nostra. In realtà la storia si snoda tra i preparativi della festa e la morte improvvisa dell'inquilino del piano di sotto, un signore molto anziano. Eppure, la forza della semplicità rende il racconto cinematografico scorrevole e ben ritmato».

Trailer

Cast e personaggi

Genere: Commedia
Durata: 95'
Regia: Vincenzo Salemme

Attori e personaggi:

Gennaro Parascandolo Vincenzo Salemme
Lello il secondino Massimiiano Gallo
Teresa Parascandolo Tosca D'Aquino
Lucia Scamardella Iaia Forte
Don Giovanni Scamardella Nando Paone
Assessore Cardellino Francesco Paolantoni
Don Pasquale Giovanni Cacioppo
Bebè Cardellino Andrea Di Maria
James Senese James Senese
Atzoka Vincenzo Borrino
Carmelina Antonella Morea
Mirea Parascandolo Mirea Flavia Stellato
Cuoca Teresa Del Vecchio

Trama

Napoli. A casa Parascandolo fervono i preparativi per una magnifica festa sulla splendida terrazza dove il capofamiglia, l'ingenuo Gennaro, geometra e piccolo imprenditore edile, vive con Teresa, famelica moglie dalla feroce ambizione di salire sempre più in alto nella scala sociale.

Per il diciottesimo compleanno della figlia Mirea, Teresa ha deciso di fare le cose in grande e non ha badato a spese, dal catering agli arredi, ha persino scritturato un cameriere indiano relegando in cucina la vecchia domestica non ritenuta abbastanza esotica per una festa così importante! Gennaro, pur di accontentare le donne della sua vita e con l’aiuto di Lello, l’invadente aiutante del portiere, continua ad assecondare ogni loro capriccio e a spendere una fortuna per una festa che lui stesso definisce "esagerata".

Tutto sembra perfetto, gli invitati iniziano ad arrivare, ma un’inaspettata notizia giunge dal piano di sotto, da casa Scamardella, dove abitano un padre molto anziano e la figlia zitella: la sfortuna ha deciso che il signor Scamardella doveva morire proprio il giorno della festa. Cosa fare? Come si fa una festa con un morto sotto casa?