Home CinemaFilm in uscitaWAX: We Are the X: il film-riscatto sulla “Generazione X”

WAX: We Are the X: il film-riscatto sulla “Generazione X”

L’opera prima del regista Lorenzo Corvino, girato in soggettiva anche con uno smartphone. Nel cast “special guest” Rutger Hauer

Foto: Rutger Hauer  - Credit: © Distribuzione Indipendente

18 Marzo 2016 | 22:09 di Lorenzo Di Palma

Sarà nelle sala italiane da giovedì 31 marzo WAX: We Are the X, prima regia di Lorenzo Corvino (classe 1979) prodotta da Vengeance in collaborazione con Rai Cinema, un’opera che proclama che «Se siete nati dopo il 1970 e la Società non si è ancora accorta di Voi, questo film è la vostra vendetta!».

Perché il film è dedicato proprio a tutti i nati tra la fine degli anni ’60 e i primi anni ’80, che appartengono a quella che viene comunemente definita Generazione X: milioni di persone senza punti di riferimento o certezze per il proprio futuro che oggi hanno superato tutti i trent’anni e in alcuni paesi sono stati ribattezzati anche i “Sacrificabili”.

Nel cast figurano Jacopo Maria Bicocchi, Gwendolyn Gourvenec, Davide Paganini, ma anche le “special guest star” Rutger Hauer e Jean-Marc Barr, oltre che Andrea Renzi e Andrea Sartoretti.

Il film è la storia di due giovani italiani e una ragazza francese che vengono inviati a Monte Carlo per le riprese di uno spot. Hanno a disposizione una settimana per portare a termine l’incarico. Il viaggio diventa presto un’avventura rocambolesca attraverso il sud della Francia e la Costa Azzurra: saranno messi a dura prova da incontri ed eventi che vanno oltre il loro controllo.

WAX: We Are the X conta 12 esordi in ruoli chiave (dal regista al produttore, dal musicista al direttore della fotografia), è stato girato in soggettiva in quattro nazioni diverse, spesso con l’ausilio di smartphone ed è già stato premiato come “Miglior Film in Lingua Straniera” all’International Filmmaker Festival of World Cinema London ne febbraio del 2015.