Home CinemaFilm in uscitaZeta, il film: 8 motivi per vederlo al cinema

Zeta, il film: 8 motivi per vederlo al cinema

Dal 28 aprile la pellicola di Cosimo Alemà con i più amati rapper italiani. Eccovi il bellissimo video dal red carpet

21 Aprile 2016 | 14:48 di Alessandro Alicandri

Abbiamo partecipato all'anteprima di "Zeta", il nuovo film di Cosimo Alemà (arcinoto regista di videoclip musicali) in uscita il 28 aprile. È  una pellicola che racconta le vittorie e le sconfitte di un giovane ragazzo (Zeta, per l'appunto) che vuole fare rap, tra amori, conflitti e incontri illustri con i grandi nomi del rap italiano.

Come potete vedere nel nostro video realizzato sul red carpet, abbiamo incontrato alcuni degli attori e altri ospiti speciali: dai protagonisti Diego Germini (rapper in arte Izi, nel film è Zeta), Irene Vetere (Gaia), Jacopo Olmo Antinori (Marco) fino ai rapper attori nel film come Briga e Baby K

Sul red carpet della serata, c'erano anche Lorenzo Fragola e molti altri.

Abbiamo raccolto gli 8 motivi per cui vi consigliamo questo film, visto per voi in anteprima.

1 - La bravura di Salvatore Esposito (Salve) - La capacità di valorizzazione del personaggio di Salvatore Esposito è speciale anche nel ruolo di Salve, un rapper e produttore di successo che incrocia la sua strada con il protagonista del film. La sua interpretazione, con uno stile estetico più vicino al mondo americano, mostra un comportamento che ricorda fedelmente alcuni rapper nostrani. Bravissimo.

2 - La complessità di Gaia - Irene Vetere si ritrova con la sua giovanissima età a interpretare un ruolo piuttosto comune, quello di una ragazza sinceramente combattuta tra due amori, ma eseguito in modo speciale. Nei suoi occhi c'è l'innocenza ma anche l'incoscienza dei 20 anni. Ha davvero dato prova di grande sensibilità, uscendo fuori dagli schemi standardizzati di ruoli simili al suo. Ha uno sguardo che racconta.

3 - La presenza di tanti rapper, per ogni gusto - In "Zeta" sono tanti i rapper a fare una piccola o grande apparizione. Clementino è al centro di una rap battle che vede Ensi come sfidante, c'è Fedez padrone di un locale, Briga nel ruolo di se stesso, così come Baby K, mostrata durante le riprese in un videoclip dove il regista è Salmo. C'è ancora J-Ax, che arriva come un apparizione, nella sua veste più vera, quella di guru che ne ha passate tante nella vita. Ma trovate anche Tormento, Rancore, Noyz Narcoz, Low Low, un bravissimo Fatt Mc, Metal Carter, Shade, Low Low.

4 - La colonna sonora - Se non si era ancora capito, "Zeta" è un film musicale, dove c'è molta recitazione ma anche tanti brani, anche inediti. C'è "Mis Taser" di Salmo, "Licenza di uccidere" di Baby K feat Sante, "L'amore è qua" di Briga, "O posto mio" di Rocco Hunt, "Testa Rotta" di Cor Veleno e naturalmente molti brani del rapper protagonista, Izi. La colonna sonora di "Zeta" esce in formato fisico e digitale il 22 aprile.

5 - Le location - Il covo dei tre protagonisti, struttura in cemento di una casa mai finita e senza pareti, è solo una delle location affascinanti (e simboliche) scelte per le riprese. In moltissime parti del film, i protagonisti si trovano in luoghi claustrofobici come le case dei genitori o senza confini come la cima di un palazzo. È progetto che non punta a essere glamour, mostrandosi comunque affascinante. 

6 - La storia - A metà strada tra il film di formazione e generazionale, con ingredienti d'azione di involontaria docu-fiction, "Zeta" racconta il disagio dell'essere giovani ai tempi di oggi. I sogni si scontrano spesso con la realtà, le amicizie sono tanto forti quanto fragili, gli errori sono spesso imperdonabili. In un contesto dove si capisce fin da subito che la vita non regala niente a nessuno, le parti più sognanti sono nell'introspezione dei personaggi che dentro se stessi trovano la chiave per vedere dal fondo del mare, la strada per tornare a galla.

7 - Il montaggio e la regia - Il film racconta un arco di tempo abbastanza lungo con un montaggio fluido e molto piacevole da seguire. Ogni inquadratura non è solo racconto di azioni, ma un racconto di emozioni. Senza il desiderio di cercare espedienti creativi fuori dalla norma, il film mantiene nel complesso un senso "artigianale" e da film indipendente, ma con un occhio mai banale, anche nelle scene secondarie.

8 - Il talento di Izi - Non è solo un rapper talentuoso già molto amato dai ragazzi, ma è anche un bravo attore. Nato nel 1995, Diego Germini ha una storia alle spalle piena di vita e esperienze che si sposano perfettamente con il ruolo di questo film. Spontaneo, credibile: non era facile trovare un rapper in grado di poter reggere il ruolo. Questo suo esordio al cinema, è un ottimo biglietto da visita per il suo futuro musicale.