Home CinemaFilm piu vistiBox Office Italia 2015: un anno di moderata crescita

Box Office Italia 2015: un anno di moderata crescita

Quasi cento milioni di biglietti venduti ai botteghini: gli spettatori nelle sale aumentano dell’8,56%. I dati globali di Cinetel sul mercato cinematografico nel nostro Paese

Foto: Alessandro Siani  - Credit: © SplashNews

21 Gennaio 2016 | 21:07 di Lorenzo Di Palma

Sono stati 99.362.667 i biglietti staccati nei cinema italiani nel 2015, con un piccolo incremento dell'8,56% rispetto al 2014, mentre gli incassi sono stati pari a 637.265.704 euro, con un aumento del 10,78% rispetto all'anno precedente.

Sono questi due numeri, moderatamente positivi, i dati più importanti del Box Office italiano nel 2015, diffusi oggi da Cinetel, l'ente che rileva il 93% delle presenze dell'intero mercato cinematografico italiano.

Moderatamente positivi, perché comunque diminuisce la quota di mercato del cinema italiano - che in termini di presenze nel 2015 scende al 21,35% contro il 27,76% del 2014, confermando una tendenza già registrata nel 2013 - mentre è ancora in crescita la quota di mercato del cinema americano, passata dal 49,65% del 2014 al 60,01% del 2015.

Mentre a livello complessivo cresce, anche se di pochissimo, il numero di film distribuiti che nel 2015 sono stati 473, contro i 470 del 2014.

È invece, decisamente positiva - anche grazie al fenomeno Checco Zalone che da solo con Quo vado? ha collezionato 8.376.705 presenze e ha incassato oltre 59 milioni di euro - la partenza del 2016: dal primo al 17 gennaio sono stati infatti registrati 14,9 milioni di biglietti, facendo segnare un deciso più 52,59% rispetto allo stesso periodo del 2015 e quindi gli incassi sono di 103,5 milioni di euro, con un più 57,47% rispetto al 2015.

Secondo Francesca Cima, presidente della sezione produttori dell'Anica (l'associazione degli esercenti dei cinema italiani), la stagionalità continua a penalizzare i film italiani che spesso ?non riescono nemmeno a trovare il proprio pubblico? e che sono orami sempre più penalizzati dallo sbilanciamento delle scelte dei produttori troppo focalizzati solo sulle commedie ?per la famiglia? e senza la necessaria attenzione al pubblico di domani, quello dei giovani.

Tra i singoli film, invece, il titolo più visto del 2015 è stato Inside Out che ha incassato 25.343.003 euro, seguito da Minions con 23.434.198 euro. Terzo con 20.195.072 euro Star Wars: il risveglio della forza.

Il primo titolo italiano in classica (nei primi venti ce ne sono solo quattro) è Si accettano miracoli di Alessandro Siani (ottavo), seguito da Vacanze ai Caraibi (sedicesimo), Natale col boss (diciassettesimo) e Youth di Paolo Sorrentino (diciannovesimo).