Home CinemaIl vampiro Robert Pattinson torna nei cinema con «Remember me» e a Sorrisi rivela: «Sono un ribelle ma non in amore»

26 Marzo 2010 | 18:48

Il vampiro Robert Pattinson torna nei cinema con «Remember me» e a Sorrisi rivela: «Sono un ribelle ma non in amore»

Nonostante l’adorazione delle fan di tutto il mondo, il «vampiro» Robert Pattinsonè innamoratissimo e fedelissimo alla fidanzata Kristen Stewart, (sua partner in Twilight e New Moon). Ora torna nelle salenei panni di un giovane tormentato. E, neanche a dirlo, molto sexy...

 di

Il vampiro Robert Pattinson torna nei cinema con «Remember me» e a Sorrisi rivela: «Sono un ribelle ma non in amore»

Nonostante l’adorazione delle fan di tutto il mondo, il «vampiro» Robert Pattinsonè innamoratissimo e fedelissimo alla fidanzata Kristen Stewart, (sua partner in Twilight e New Moon). Ora torna nelle salenei panni di un giovane tormentato. E, neanche a dirlo, molto sexy...

26 Marzo 2010 | 18:48 di Redazione

Robert Pattinson

di Silvia Mapelli

Non chiedetegli di Kristen Stewart, sua partner nella saga di «Twilight» e di cui è innamorato anche nella vita, o l’intervista finirà lì. Robert Pattinson, 23enne attore britannico diventato l’idolo di milioni di adolescenti in tutto il mondo, si difende dalla curiosità dei fan con la discrezione, un atteggiamento contrario al suo aspetto ribelle. Evidentemente in amore è molto più tradizionalista, tanto che l’improvvisa fama e la conseguente isteria che segue ogni sua apparizione pubblica lo mettono a disagio. «Adoro le mie fan» dice a Sorrisi «ma il loro entusiasmo continua a sorprendermi».
Siamo al Dorchester Hotel di Londra per parlare di «Remember me», dramma romantico ambientato a New York, dove Pattinson è Tyler, un giovane ribelle in conflitto col padre (Pierce Brosnan). Tyler sembra trovare la pace solo grazie alla biondissima Ally (Emilie De Ravin), con cui ci concede una scena di sesso che la Stewart di «Twilight» può solo sognare (e non perché non desideri anche lei, ma perché amandola la «vampirizzerebbe»).
Le sue fan hanno preso d’assedio il set di New York. Come è stato girare in America?
«A Londra nessuno sembra notarmi. New York è una città che conosco perché mia sorella ci ha vissuto cinque anni, ma lavorarci è un’altra cosa. Intorno al set c’erano sempre migliaia di persone: curiosi, fan, paparazzi… All’inizio ho avuto difficoltà a concentrarmi, poi ho imparato a dimenticare il mondo esterno».
Che cosa l’ha attratta del suo personaggio? La rabbia, la frustrazione, la ribellione nei confronti del padre?
«Del copione mi ha colpito il fatto che Tyler fosse giovane, ma non innocente. E sta vivendo qualcosa che io stesso ho sperimentato, il passaggio dall’adolescenza a un’età più adulta. Da teenager sei concentrato su te stesso e pensi che il mondo ti sia ostile, poi inizi a renderti conto che non è così e invece di nasconderti, e nascondere le tue emozioni, decidi di lasciarti andare».
E finalmente incontri l’amore e sperimenti la passione, come «documentato» da certe scene bollenti…
«Il bello della storia d’amore tra Tyler e Ally è il fatto che sia vissuta alla giornata. Il che li rende felici».
A lei cosa la rende felice?
«Le piccole cose, appunto. Invece di cercare la felicità assoluta, dobbiamo imparare a dare valore anche ai momenti».
Lei e James Dean, un paragone ricorrente. Anche perché lei lo ha indicato quale modello…
«James Dean è un mito. La sua passione, la frustrazione, la lotta con il mondo, l’essere ribelle, rappresentano infatti l’essenza stessa della gioventù».
Lei è ribelle anche nella scena in cui cucina a suo modo gli spaghetti. Una ricetta imparata in Italia quando girava «New Moon»?
«In realtà, si tratta di pura finzione! In cucina sono un vero disastro».
E del segretissimo «Eclipse» cosa ci dice?
«Bella dovrà scegliere tra il vampiro Edward e il lupo mannaro Jacob. Perciò i conflitti aumenteranno. Aspettatevi più battaglie e più tensione».

E presto lo vedremo in «Bel Ami»

Attualmente Robert Pattinson è impegnato nelle riprese di «Bel Ami»,film tratto dal romanzo di Guy de Maupassant (eccolo sul set nella foto a destra), in cui recita a fianco di Uma Thurman e Christina Ricci. Poi sarà la volta del western «Unbound captives». Che voglia dimostrare di non essere solo un vampiro? «Quando si tratta di ruoli da interpretare sono esigente e di gusti difficili» risponde lui. «Un film deve avere qualcosa di speciale per attirarmi. E in “Bel Ami” mi ha divertito l’idea che il mio personaggio fosse diametralmente opposto a quello di Edward il vampiro». Come volevasi dimostrare…