«Lo sciacallo – Nightcrawler», 10 curiosità sul film

Jake Gyllenhaal interpreta un freelance pazzo che si muove tra le scene del crimine di Los Angeles per fare riprese crude da vendere alla tv

Una scena del film  Credit: © Notorius Pictures
16 Novembre 2016 alle 14:28

Lou Bloom (Jake Gyllenhaal) è un operatore freelance decisamente folle che vuole fare carriera. Per raggiungere i suoi obiettivi non guarda in faccia a niente e nessuno e pur di arrivare prima sulle scene dei crimini della Los Angeles reddittizia ma pericolosa decide di agganciare le emittenti radiofoniche della polizia così da poter battere sul tempo tutti i suoi colleghi e portare a casa riprese crude e discutibili che poi rivende all’emittente televisiva di Nina (Rene Russo), giornalista sempre in cerca di servizi sensazionalistici per attirare il pubblico.

Aiutato dal povero assistente impaurito e sottopagato Rick, interpretato da Riz Ahmed, Lou trasforma il suo talento in un business senza mai interrogarsi sull’eticità delle sue azioni e senza preoccuparsi di superare qualsiasi limite. Sociopatico dal volto allucinato, Lou diventa il migliore in campo, uno sciacallo cinico e inquietante che non si ferma mai.

Se amate un po’ i film dalle atmosfere dark, ecco dieci curiosità su Nightcrawler - Lo sciacallo, pellicola in cui Jake Gyllenhaall dimostra di essere una grande attore, grazie a un ruolo di grande impatto visivo ed emotivo.

Il film è vietato ai minori di 14 anni e ne raccomandiamo la visione solo a un pubblico adulto.

Seguici