Home CinemaGuadagnino e Carpignano, due registi italiani agli Spirit Awards

Guadagnino e Carpignano, due registi italiani agli Spirit Awards

«Call me by your name» ottiene 6 candidature per gli ambiti premi americani dedicati al cinema indipendente, e tra i registi nominati spunta anche quello di «A Ciambra»

Foto: «Call me by your name» di Luca Guadagnino

22 Novembre 2017 | 10:45 di Francesco Chignola

Il cinema italiano sarà uno dei protagonisti degli Spirit Awards, i premi più ambiti per il cinema indipendente negli Stati Uniti. «Call me by your name» di Luca Guadagnino, infatti, è il titolo che ha ottenuto più nomination: ben sei, tra cui miglior film, regia e attore protagonista (Timothée Chalamet).

Il film di Guadagnino è riuscito a superare, in nomination, persino l'ultra-favorito «Get out» (in italiano «Scappa») che ottiene cinque nomination. Gli altri titoli nominati come miglior film sono «The Florida project», «Lady Bird» e «The rider», tutti inediti in Italia.

Ma non c'è solo «Call me by your name». Tra i nominati per la miglior regia troviamo anche Jonas Carpignano, regista di «A ciambra», che l'Italia ha scelto per la corsa all'Oscar come miglior film in lingua straniera. La sua presenza agli Spirit Awards potrebbe far alzare le sue quotazioni per gli Oscar.

«Call me by your name» uscirà in Italia l'8 febbraio 2018. La cerimonia degli Spirit Awards avrà luogo il 3 marzo, un giorno prima degli Oscar.