Home CinemaMichael Cimino: addio al regista de “Il Cacciatore”

Michael Cimino: addio al regista de “Il Cacciatore”

Scompare a 77 anni uno dei registi più importanti della sua generazione

Foto: Michael Cimino riceve il Pardo alla carriera al Festival di Locarno del 2015  - Credit: © SplashMews

03 Luglio 2016 | 00:19 di Lorenzo Di Palma

È morto a 77 anni il regista americano premio Oscar Michael Cimino. La notizia della sua scomparsa è stata data dal direttore del Festival di Cannes, Thierry Fremaux su Twitter: ?Michael Cimino è morto, in pace, attorniato dai suoi e dalle due donne che l'amavano. E anche noi l'amiamo?.

Nato a New York il 3 febbraio 1939 da una famiglia di origini italiane (i nonni erano della provincia di Viterbo), Michael Cimino frequentò l'Actor Studio con John Lehne, insegnante anche di Al Pacino, Dustin Hoffman e Meryl Streep.

Alla regia debuttò nel 1974 con la pellicola ?Una calibro 20 per lo specialista? interpretata da Clint Eastwood con il quale scrisse la sceneggiatura.

Ma raggiunse la fama nel 1979 con ?Il Cacciatore? interpretato da Robert De Niro (ma anche da Meryl Streep, Christopher Walken che ebbe l'Oscar per l'attore non protagonista, John Savage e John Cazale), di cui era anche sceneggiatore, un film che vinse ben cinque premi Oscar, su nove nomination, tra cui anche la statuetta per il miglior film e la miglior regia.

Un successo che non riuscì mai più a bissare, anzi era famoso anche per essere stato l'artefice del più colossale flop della storia del cinema: la produzione di ?Cancelli del cielo? del 1980, un western epico che causò il fallimento della United Artists.

Altri suoi film famosi sono ?L'anno del dragone? con Mickey Rourke (1984) e ?Il siciliano? con Christophe Lambert (1987).

Un anno fa il Festival di Locarno gli aveva assegnato il Pardo d'oro alla carriera. Il suo ultimo lungometraggio è ?Verso il sole? del 1996 che fu presentato in concorso al Festival di Cannes. "Ricorderò sempre il nostro lavoro assieme. Mi mancherà", ha detto Robert De Niro all'Hollywood Reporter.

"Il cacciatore" il suo film più famoso