Home CinemaMigliori Film8 thriller del 2017 da vedere

29 Dicembre 2017 | 9:00

8 thriller del 2017 da vedere

Dalla Berlino del 1989 allo spazio profondo del prossimo futuro. Da «Atomica bionda» a «Baby Driver», passando per «Allied»

 di Stefano Della Villa

8 thriller del 2017 da vedere

Dalla Berlino del 1989 allo spazio profondo del prossimo futuro. Da «Atomica bionda» a «Baby Driver», passando per «Allied»

Foto: Charlize Theron in «Atomica Bionda»  - Credit: © Universal Pictures

29 Dicembre 2017 | 9:00 di Stefano Della Villa

Amate i complotti, la ricerca del colpevole e i piani ben riusciti? Ecco 8 thriller usciti negli ultimi 12 mesi che dovreste proprio recuperare - non temete, non vi spoileriamo nulla di “segreto”! Da «Atomica bionda» con Charlize Theron, passando per «Allied» e «Arrival», passando per «Baby Driver».

Atomica Bionda

Nel 1989 era tutto un altro mondo: la Cortina di Ferro iniziava ad essere smantellata, ma la Germania era divisa in due da tempo. All’ombra del muro di Berlino trafficava una folta schiera di spie dei due blocchi e il doppio gioco era all’ordine del giorno. «Atomica Bionda» è ambientato in questo recente passato: l’esplosiva protagonista è una Charlize Theron in grandissima forma, che alterna scene ad altissimo tasso di seduzione a duelli in cui fa a polpette gli agenti nemici con uno stile unico. Riuscirà a recuperare la segretissima lista degli agenti inglesi prima che cada in mano ai sovietici?

• «Atomica Bionda», i 7 motivi per vederlo

Allied – Un’ombra nascosta

Il 2017 ha segnato il ritorno a Hollywood della Seconda Guerra Mondiale, con un film spettacolare come «Dunkirk» e una “piece” teatrale su grande schermo come «L’ora più buia». «Allied» racconta invece delle operazioni sotto copertura della spia Max Vatan. Si inizia in nord Africa, a Casablanca - la capitale degli intrighi di quel periodo - e poi si passa all’Inghilterra sotto le bombe naziste. Nel cast, l’enigmatica Marion Cotillard, premio Oscar per «La Vie en Rose» e Brad Pitt.

• «Allied», i look e gli abiti di Marion Cotillard e Brad Pitt

Baby Driver – Il genio della fuga

Baby, interpretato da Ansel Elgort, è un asso del volante: probabilmente sarebbe stato un degno rivale di Hamilton, ma le vicissitudini della vita lo hanno portato a fare il pilota per le bande di rapinatori di Atlanta. Il suo boss (Kevin Spacey) organizza colpi e invariabilmente affida a Baby il volante per la fuga, sicuro che eviterà poliziotti e sceriffi. Ma quando Baby si innamora, le cose si mettono male per tutti.

• «Baby Driver»: un action a ritmo di musica, ecco il trailer

La cura dal benessere

L’ambizione e l’arroganza di Lockhart sono senza pari: giovane e con una sfavillante carriera di successo a Wall Street, viene spedito proprio per queste sue “qualità” nel Vecchio Mondo, in Svizzera, per cercare l’amministratore delegato della sua azienda, Roland Pembroke. Lo trova in una clinica misteriosa, con pazienti sospettosamente felici e dottori con idee tra lo strano e il bizzarro. Lockhart inizierà a esplorare gli enigmi della clinica: riuscirà a scoprire cosa si cela dietro i suoi portoni più profondi?

La legge della notte

Un gangster movie con “G” e la “M” maiuscole: Ben Affleck è Joe Coughlin, un contrabbandiere che fa affari durante il proibizionismo. Il crimine non paga, soprattutto quando pensi di essere più furbo del boss in cima alla catena alimentare: Joe per cavarsela dovrà fare il “salto di qualità” e diventare un gangster pronto a tutto. Non solo sparatorie (che comunque abbondano), ma intrighi e doppi giochi che lo rendono anche un ottimo noir. Nel cast, troverete  ancheElle Fanning e Zoe Saldana.

• Le storie vere di 10 gangster in 10 film da vedere

Arrival

Un film di sci-fi fatto bene. Gli alieni non sono mostri con quattro arti, né umanoidi con la faccia piena di bernoccoli: sono dei “cosoni” enormi che arrivano sulla Terra e parlano in un modo che non possiamo comprendere. Così, lo Zio Sam chiama la linguista Louise Banks (Amy Adams) per cercare un modo di comunicare. Niente guerre stellari, alieni famelici o esplosioni, ma una storia di fantascienza da seguire in modo attento e appassionato, come un romanzo di Asimov.

• «Arrival», 10 cose da sapere sul film

Life – Non oltrepassare il limite

Cosa farebbe la NASA se trovasse un organismo vivente extra terrestre? Probabilmente, per studiarlo utilizzerebbe una stazione spaziale abbastanza lontana dalla Terra per evitare ogni rischio. È quello che succede in «Life», dove una mezza dozzina di astronauti hanno l’indubbio privilegio di studiare per primi uno xenomorfo. Il problema sorge quando questo “privilegio” decide di iniziare a serpeggiare per l’astronave con istinti omicidi. Tra gli astronauti, riconoscerete Jake Gyllenhaal, Ryan Reynolds e Rebecca Ferguson.

Barry Seal, una storia americana

Se vi siete divorati le primedue stagioni di «Narcos» (quelle con Escobar come protagonista), «Barry Seal» fa decisamente per voi. Racconta dell’omonimo personaggio (interpretato da Tom Cruise) che negli Anni 70 riuscì a lavorare contemporaneamente per la CIA, i guerriglieri sandinisti e i signori della droga (tra cui lo stesso Pablo), facendo un sacco di soldi grazie alla sua abilità di pilota di piccoli aerei e una faccia tosta da Oscar.

• «Barry Seal - Una storia americana»: Tom Cruise pilota per i narcos e per la CIA