Home CinemaMigliori Film8 vere storie imprenditoriali raccontate in 8 film

27 Dicembre 2017 | 9:00

8 vere storie imprenditoriali raccontate in 8 film

Da «The Aviator» a «The Founder», passando per «The Social Network». Storie di imprenditori raccontate attraverso film di grande successo

 di Giacomo Bernardi

8 vere storie imprenditoriali raccontate in 8 film

Da «The Aviator» a «The Founder», passando per «The Social Network». Storie di imprenditori raccontate attraverso film di grande successo

Foto: Leonardo Di Caprio in «The Aviator»

27 Dicembre 2017 | 9:00 di Giacomo Bernardi

Molte delle storie dei più grandi uomini di successo del XX e XXI secolo sono diventate appassionanti film in cui si raccontano le sfaccettature più sconosciute delle vite di questi personaggi. Dalla vita privata al colpo di genio, dalle difficoltà iniziali fino al grande successo seguito, in alcuni casi, da tracollo finanziario. Uomini e donne che hanno scritto la storia dell'economia, dell'informatica e più in generale dell'imprenditoria mondiale. Modelli irraggiungibili ed esemplari, fonte di ispirazione per ogni giovane imprenditore. Film coinvolgenti da seguire con scrupolosa attenzione ai dettagli. Ecco le 8 vere storie imprenditoriali raccontate al cinema che abbiamo scelto per voi.

Da «The Aviator» sulla vita di Howard Hughes (interpretato da Leonardo DiCaprio) alla genesi di McDonald's con «The Founder», passando per la storia della leggendaria Coco Chanel e la nascita di Facebook con «The Social Network» di David Fincher.

1.

TUCKER: UN UOMO E IL SUO SOGNO

Il capolavoro di Francis Ford Coppola del 1988 racconta la straordinaria storia di Preston Tucker, l'uomo che negli Anni 40 rivoluzionò totalmente l'industria automobilistica mondiale realizzando un nuovo modello più comodo, più veloce e notevolmente ridotto nelle dimensioni. Il protagonista, interpretato da un grande Jeff Bridges, si ritrova in mezzo a battaglie legali contro i più grandi colossi dell'auto, fortemente intenzionati a contrastarlo, ma senza abbandonare mai i suoi sogni. Un film coinvolgente e appassionante, che insegna a non arrendersi di fronte alle difficoltà anche più insormontabili.

2.

THE FOUNDER

Gli incredibili incassi registrati in tutto il mondo da questo film del 2016 di John Lee Hancock non sono un caso. Non molti infatti, prima dell'uscita del film, conoscevano la vera storia di McDonald's, la più grande catena di fast food del mondo, e di Ray Kroc, l'uomo che con la grande M gialla ha costruito un impero. Ad interpretare lo spietato e ambizioso imprenditore, che ha letteralmente sottratto l'idea a due ingenui fratelli di origine scozzese, uno straordinario Michael Keaton, splendido nel ruolo del cinico businessman. Splendido adattamento cinematografico di una storia che, già di per sé, è avvincente come un film.

• «The Founder»: cosa c'è di vero nel film che racconta la storia di Mc Donald's

3.

WARDOGS

La storia raccontata da Todd Phillips è incredibile. Con un'ironia sopraffina, l'abile regista statunitense mostra nei minimi dettagli l'assurda scalata al successo di due giovani affamati di denaro che, privi di ogni competenza ed esperienza, riuscirono addirittura a convincere il Pentagono di poter armare l'intero esercito americano in Afghanistan. Tra pallottole, intrighi internazionali e colpi di scena, i due ragazzi, interpretati magistralmente da Miles Teller e Jonah Hill, si ritrovano, improvvisamente e paradossalmente, catapultati in un business milionario.

4.

THE SOCIAL NETWORK

David Fincher ha analizzato nei dettagli la nascita del più grande fenomeno sociale del XXI secolo, Facebook, e ha costruito un capolavoro. Con estrema precisione e attenzione ai dettagli, in questo film del 2010, si narrano le vicende di un Mark Zuckerberg ancora studente e si ripercorre la battaglia legale che per anni è stata portata avanti dai presunti co-founder del social network più popolare del mondo. Straordinaria l'interpretazione di Jesse Eisenberg, enigmatico nei panni di Zuckerberg.

• Social network e Internet: 10 film sul web da non perdere

5.

FLASH OF GENIUS

Un'altra estenuante battaglia legale, stavolta raccontata da Marc Abraham, che ripercorre le gesta di Robert Kearns, l'inventore del tergicristalli elettrico. La sua innovazione tecnica fu rubata, realizzata e commercializzata dal colosso automobilistico Ford, che grazie all'idea di Kearns incrementò notevolmente il fatturato negli Anni 60 e 70. Per ottenere i benefici economici che gli spettavano, il geniale inventore dovette affrontare una lunghissima ed estenuante odissea legale. Un film di lotta e speranza, dove non mancano gli spunti teorici e le nozioni storiche.

6.

COCO BEFORE CHANEL

La più grande stilista del '900, Coco Chanel, raccontata nei suoi lati più sconosciuti e profondi. Un film di rara intensità in cui la formazione della stilista, le prime esperienze e le devastanti pene d'amore sono il preludio dell'enorme successo che arriverà in seguito. Un ritratto melanconico e dolce di un personaggio complesso, una bella storia d'amore e di impresa che, nel 2009, ha incassato oltre 50 milioni di dollari in tutto il mondo.

7.

THE AVIATOR

Martin Scorsese, per questo film del 2004, sceglie come interprete principale un suo fedelissimo: Leonardo Di Caprio. Il celebre attore statunitense recita la parte di Howard Hughes, l'eccentrico imprenditore che nel 1927 ereditò un'immensa fortuna e si prodigò per realizzare i suoi sogni e soddisfare tutte le sue più bizzarre passioni. In pochi anni, Hughes, affetto da un grave disturbo ossessivo-compulsivo, riuscì con ostinazione a costruire un vero e proprio impero cinematografico ad Hollywood e a realizzare complicatissimi e innovativi progetti aeronautici. Una pellicola appassionante e piena di significati nascosti, in pieno stile Scorsese.

8.

GOLD - LA GRANDE TRUFFA

Il film del 2016 di Stephen Gaghan è ispirato alla vicenda dello scandalo minerario Bre-X risalente al 1993, quando si credeva che fosse stato trovato un immenso deposito d'oro nelle foreste indonesiane. Ad interpretare il rozzo e scriteriato imprenditore che con la "miniera fantasma" si arricchì a dismisura, un fantastico Matthew McConaughey, ingrassato per l'occasione di ben 18 kg. Un film divertente e coinvolgente che mostra alcuni lati oscuri e misteriosi del mercato minerario. Il finale è una sorpresa assoluta, da godersi appieno. Quindi, fidatevi, non andate a leggere la storia prima di vedere il film.