Home CinemaMigliori FilmI migliori film del 2017 secondo il New York Times

I migliori film del 2017 secondo il New York Times

Da «Dunkirk» a «Wonder Woman», passando per i documentari «Visages, villages» e «I am not your negro», fino al film di Netflix «Okja».

Foto: «Dunkirk»

30 Dicembre 2017 | 13:46 di Laura Puglisi

Siamo arrivati alla fine dell'anno e, come sempre, è tempo di tirare le somme. I più famosi critici cinematografici del New York Times, Manohla Dargis e A. O. Scott, si sono impegnati a stilare le loro classifiche dei migliori film del 2017, tra documentari come «Visages, Villages», «I am not your Negro», thriller come «Scappa» e film d'azione come «Dunkirk» e «Wonder Woman».

1.

Visages, Villages

Regia di Agnès Varda, JR
Attori: Agnès Varda, JR
Agnès Varda, regista belga, e JR, artista e fotografo parigino, raccontano con un documentario il loro viaggio nelle campagne francesi. Manohla Dargis definisce Agnès Varda non solo una delle migliori registe donna viventi, ma tra i migliori in assoluto.

2.

The Florida Project

Regia di Sean Baker
Attori: Brooklynn Prince, Willem Dafoe, Bria Vinaite
Appena fuori Orlando, alla periferia di Disney World, la piccola Moonee e i suoi amici crescono in uno squallido motel. Al primo posto per il critico A.O. Scott, che lo definisce «il film più felice e straziante dell’anno».

3.

Scappa

Regia di Jordan Peele
Attori: Daniel Kaluuya, Allison Williams
Al suo debutto dietro la macchina da presa, Jordan Peele racconta tra thriller e satira il razzismo che pervade la società americana. Un film che per Scott potrebbe essere «l’esplosione che inaugura il cinema di protesta dell’era Trump».

4.

Lady Bird

Regia di Greta Gerwig
Attori: Saoirse Ronan, Laurie Metcalf
Christine “Lady Bird” McPherson frequenta l’ultimo anno di un liceo cattolico di Sacramento e sogna una vita cosmopolita nella costa orientale degli Stati Uniti. La protagonista si forma in un film che per Manohla Dargis «ribadisce che l’autoaffermazione artistica femminile non è questione di fare sacrifici, ma di essere».

5.

Il filo nascosto

Regia di Paul Thomas Anderson
Attori: Vicky Krieps, Daniel Day-Lewis
Ultimo film della carriera di Daniel Day-Lewis, «Il filo nascosto» segue la relazione tra uno stilista d’alta moda e la sua giovane musa. Un film che per Scott risveglia i desideri spesso trascurati di «bellezza, stranezza, delirante e distratta ricerca di perfezione».

6.

A Quiet Passion

Regia di Terence Davies
Attori: Cynthia Nixon, Jennifer Ehle, Duncan Duff
Con questa biografia della poetessa Emily Dickinson, interpretata da Cynthia Nixon, la critica Dargis riconosce al regista Davies la capacità di «trasformare i sentimenti in immagini».

7.

I am not your negro

Regia di Raoul Peck
La voce di Samuel L. Jackson ci guida in questo documentario attraverso la vita e l’opera dello scrittore James Baldwin e ci racconta il razzismo in America. Al quarto posto della classifica di Scott, un film «che fa male, perché la verità fa male».

8.

Dunkirk

Regia di Christopher Nolan
Attori: Fionn Whitehead, James D’Arcy, Tom Hardy
Nolan ci trascina per terra, per mare e per aria nella più disperata missione di salvataggio della Seconda Guerra Mondiale. Se la maggior parte dei film di guerra raccontano una vittoria, per Manhola Dargis «Dunkirk» «parla di sopravvivenza».

9.

Ex Libris: The New York Public Library

Regia di Frederick Wiseman
In questo documentario Wiseman ci mostra il cuore di una delle fondamentali istituzioni sociali e culturali della città di New York: il sistema bibliotecario. Al secondo posto nella classifica di Manohla Dargis.

10.

Un padre, una figlia

Regia di Cristian Mungiu
Attori: Adrian Titieni, Maria Dragus
Un medico e padre di famiglia è disposto a tutto, anche a rinnegare i propri ideali, pur di assicurarsi che sua figlia riesca a frequentare un college in Inghilterra. Il film si sistema all’ottavo posto della classifica di Scott.

11.

Okja

Regia di Bong Joon-ho
Attori: Ahn Seo-hyun, Tilda Swinton, Paul Dano
La piccola Mija farebbe di tutto per salvare da un terribile destino Okja, maiale gigante nonché suo più grande amico. Un film firmato Netflix ma presentato a Cannes, merita per la Dargis il settimo posto nella sua top-ten.

12.

Wonder Woman

Regia di Patty Jenkins
Attori: Gal Gadot, Chris Pine, Robin Wright
Il racconto delle origini di una delle eroine più amate ha ottenuto in America il record di incassi per un film diretto da una regista donna. Merita un posto (il decimo) nella classifica di Manohla Dargis.

13.

Una donna fantastica

Regia di Sebastiàn Lelio
Attori: Daniela Vega, Francisco Reyes, Luis Gnecco
Marina ha appena perso il suo compagno, ma viene allontanata dalla famiglia del defunto perché transgender. Per Scott questo film fornisce  un ritratto «schiettamente realistico e allo stesso tempo melodrammatico» della protagonista.

14.

The War - Il pianeta delle scimmie

Regia di Matt Reeves
Attori: Andy Serkis, Woody Harrelson, Steve Zahn
Dopo aver subito gravi perdite, Caesar inizia la sua mitica avventura per salvare la sua specie in un film che per Scott rappresenta «il mito della fondazione in cui riecheggiano l’Eneide e il libro dell’Esodo».