Home CinemaMigliori FilmOscar 2019: i primi 15 film in lingua straniera

Oscar 2019: i primi 15 film in lingua straniera

Un primo sguardo ai titoli proposti dai Paesi di tutto il mondo per la statuetta del prossimo 24 febbraio

Foto: Marcello Fonte in «Dogman» di Matteo Garrone  - Credit: © 01 Distribution

06 Novembre 2018 | 12:07 di Luca Fontò

Dal 1956, ogni anno, l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences (AMPAS), l'organo che assegna i Premi Oscar, invita le industrie cinematografiche di tutti i Paesi a presentare il loro film migliore, distribuito nella nazione fra l’1 ottobre dell’anno precedente e il 30 settembre di quello in corso, perché partecipi alla competizione della statuetta al Miglior Film in Lingua Straniera.

La regola principale per concorrere è proprio quella per cui almeno la metà dei dialoghi della pellicola deve essere in una lingua diversa dall’inglese. La Gran Bretagna può quindi concorrere quest’anno con un film, «I am not a witch», recitato in lingua chewa; il Porto Rico invece, da qualche tempo, chiede all’Academy di riconsiderare la sua posizione: territori e protettorati degli Stati Uniti non possono infatti inviare nessun titolo. L’ultima volta che il Porto Rico ha presentato una pellicola in lingua straniera nella competizione era il 2010, e da allora non è più considerato idoneo.

La scadenza per la presentazione dei film, quest’anno, era stabilita per l’1 ottobre e la settimana successiva l’AMPAS ha comunicato la lista dei film selezionati, riesaminata dal comitato per il premio. Degli 89 film proposti, 87 sono adesso in lizza per la nomination al 91esimo Premio Oscar. Per il Malawi e il Niger si tratta della prima volta, mentre il film cubano e quello selezionato dal Kirghizistan non hanno passato il primo vaglio.

Le nomination dei Premi Oscar 2019 saranno annunciate martedì 22 gennaio. La 91esima edizione di premiazione si svolgerà invece domenica 24 febbraio al Dolby Theatre di Hollywood, trasmessa dalla ABC in più di 225 Paesi del mondo.