Home CinemaMigliori FilmTorino Film Festival: il miglior film è “Keeper”

Torino Film Festival: il miglior film è “Keeper”

Si conclude la 33esima edizione. Premio Speciale a “La Patota”

Foto: Chiara Francini madrina del TFF 33  - Credit: © Olycom

28 Novembre 2015 | 21:42 di Lorenzo Di Palma

È Keeper, film dell’esordiente belga Guillaume Senez, che racconta la storia di una coppia di quindicenni innamorati alle prese con una gravidanza indesiderata, il vincitore del 33esimo Torino Film Festival, scelto dalla giuria del concorso, composta da Valerio Mastandrea, Marco Cazzato, Josephine Decker, Jan-Ole Gerster e Corin Hardy.

Il Premio Speciale della giuria - Fondazione Sandretto Re Rebaudengo va a invece a La Patota dell’argentino Santiago Mitre che ottiene anche il riconoscimento per la miglior attrice attribuito a Dolores Fonzi. Il film è incentrato sul personaggio di una brillante avvocatessa che lascia la sua vita agiata per seguire un progetto umanitario, ma viene stuprata e rimane incinta, decidendo di tenere il bambino e di non denunciare i responsabili dell'aggressione.

Come miglior attore è stato scelto invece, Karim Leklou per il film Coup de chaud di Raphaël Jacoulot che ottiene anche il premio del pubblico. Coup de chaud è ambientato in Francia nell'estate più calda del secolo e quando l'acqua inizia scarseggiare, sale anche la tensione e un ragazzo gitano, Joseph, diventa il capro espiatorio della nevrosi che sta montando.

C’è un ex-aequo per il premio alla miglior sceneggiatura che va a A Simple goodbye del cinese Degena Yun e a Sopladora de hojas del messicano Alejandro Iglesias Mendizabal.

I quattro titoli italiani in concorso - Colpa di comunismo di Elisabetta Sgarbi; Mia madre fa l'attrice di Mario Balsamo; I racconti dell'orso di Samuele Sestieri e Olmo Amato e Lo scambio di Salvo Cuccia - non hanno ottenuto riconoscimenti.