Home CinemaNews e anteprimeBerlinale 2016, per l’Italia c’è “Fuocoammare” di Rosi

Berlinale 2016, per l’Italia c’è “Fuocoammare” di Rosi

Il regista Leone d'Oro presenta il suo nuovo film al prossimo Festival di Berlino che si terrà dall'11 al 21 febbraio

11 Gennaio 2016 | 23:07 di Daniele Ceccherini

L'invito a partecipare alla Berlinale gli è arrivato mentre era ancora sul set del film, ovvero a Lampedusa. Gianfranco Rosi rappresenterà l'Italia al prossimo Festival di Berlino (11-21 febbraio) con Fuocoammare, il suo ultimo lavoro.

Il regista Leone d'Oro con questo film documentario prosegue il progetto già intrapreso con altre pellicole, ovvero quello di raccontare persone e luoghi "invisibili". E così dopo l'India dei barcaioli (Boatman), il deserto americano dei drop-out (Below sea level), il Messico dei narcotrafficanti (El sicario) e la Roma del Grande raccordo anulare (Sacro GRA, che gli è valso il Leone d'Oro), Rosi approda a Lampedusa.

Qui ha vissuto più di un anno, immerso nella realtà che ha vouto descrivere: quella degli abitanti dell'isola più di "confine" del Mediterraneo; e quella di chi mirava e continua a mirare a quel confine come a una conquista, ovvero i migranti in fuga, che vi transitano prima di cercare altrove il loro futuro, in qualche Paese dell'Europa.

Fuocoammare uscirà nelel sale italiane a febbraio, distribuito da Istituto Luce-Cinecittà.