Home CinemaNews e anteprimeChecco Zalone e Valsecchi i più potenti del cinema italiano

Checco Zalone e Valsecchi i più potenti del cinema italiano

La “Power List” dell’industria cinematografica nazionale

Foto: Checco Zalone

30 Agosto 2016 | 20:59 di Lorenzo Di Palma

Sono l'attore Checco Zalone fra le ?star? e il produttore Pietro Valsecchi tra i professionisti dietro le quinte, i ?professionals?, gli uomini più ?potenti? del cinema italiano secondo Ciak e Box Office, due periodici dedicati al cinema, che hanno stilato un'apposita classifica: la ?Power List del Cinema Italiano? ovvero la Top 50 dei protagonisti che contano nell'industria cinematografica nazionale.

I registi

Secondo dietro il fenomeno Zalone, campione di incassi con ?Quo vado??, c'è Paolo Genovese, che con la sua commedia ?Perfetti sconosciuti? e i passaparola ha incassato più di 17 milioni. Terzo Paolo Sorrentino, nonostante non abbia avuto nessun film in questa stagione, ma che è uno dei più attesi alla Mostra del Cinema di Venezia con ?The Young Pope?, la sua prima serie tv. Quarto è Carlo Verdone, quinto Paolo Virzì, sesto Christian De Sica e solo decimo Leonardo Pieraccioni. Tra i nomi nuovi spiccano Gabriele Mainetti che fa i suo esordio al settimo posto grazie a uno dei successi meno attesi della stagione, ?Lo chiamavano Jeeg Robot?, e Stefano Sollima, il regista di ?Gomorra - La serie?, ma anche di ?Suburra?, all'ottavo posto. Al nono posto, infine, Lillo e Greg.

Gli addetti ai lavori

La classifica tra i ?professionals? oltre al primo posto di Pietro Valsecchi (Taodue) che ha prodotto il film di Zalone, vede al secondo l'ex aequo tra Paolo Del Brocco, amministratore delegato di Rai Cinema, e Giampaolo Letta, vicepresidente e amministratore delegato di Medusa Film. Sale in classifica al quarto posto Riccardo Tozzi (Cattleya), presidente dimissionario Anica, che ha guidato il lavoro di lobbying presso il Mibact per la legge sul cinema. Altro ex aequo in quinta posizione con Giuseppe Corrado, amministratore delegato di The Space Cinema, e Andrea Stratta, amministratore delegato di Uci Cinemas.