Home CinemaNews e anteprimeÈ morto il regista Ermanno Olmi, aveva 86 anni

È morto il regista Ermanno Olmi, aveva 86 anni

Palma d'oro a Cannes nel 1978, si è spento la notte scorsa ad Asiago

Foto: Ermanno Olmi  - Credit: © Getty

07 Maggio 2018 | 11:05 di Redazione Sorrisi

Ermanno Olmi è morto ad Asiago, il regista bergamasco aveva 86 anni, e aveva vinto la palma d'oro a Cannes nel 1978 per «L'albero degli zoccoli».

Era stato ricoverato tre giorni fa per l'aggravarsi della malattia con cui lottava da tempo. Al suo fianco c'erano la moglie Loredana e i figli Andrea e Fabio. I funerali si svolgeranno in forma strettamente privata.

Era nato a Bergamo, ma si era trasferito da piccolo a Treviglio e poi a Milano, per frequentare l'Accademia d'Arte Drammatica. Lì lavora alla Edisonvolta, dove organizza le attività ricreative per i dipendenti. Documenta le produzioni industriali con la macchina da presa e inizia così a dimostrare un talento naturale per il documentario: in otto anni ne realizza più di quaranta.

Nel 1958 il debutto al cinema con «Il tempo si è fermato» e conquista la critica due anni dopo con «Il posto», premio della critica alla Mostra del cinema di Venezia nel 1961. Il 1978 è l'anno del grande successo a Cannes, dove si aggiudica la Palma d'oro con «L'albero degli zoccoli».

Dopo un periodo lontano dai riflettori, durante il quale lotta contro la sindrome di Guillan-Barré che l'ha colpito, torna al cinema nell'87 per vincere il Leone d'argento a Venezia con «Lunga vita alla signora!» e il Leone d'oro nel 1986 con «La leggenda del santo bevitore».