Home CinemaNews e anteprimeFesta del Cinema: finale con la versione estesa de “La Grande Bellezza”

Festa del Cinema: finale con la versione estesa de “La Grande Bellezza”

La manifestazione romana si chiude con un calo di spettatori e incassi. I premi della sezione speciale “Alice nella città” a Four Kings, The Wolfpack e Mustang

Foto: Paolo Sorrentino alla Festa del Cinema di Roma  - Credit: © SplashNews

24 Ottobre 2015 | 22:51 di Lorenzo Di Palma

Si chiude stasera, sabato 24 ottobre, la decima edizione della Festa del Cinema di Roma con la proiezione di una speciale versione ?estesa? de La grande bellezza di Paolo Sorrentino: il film premio Oscar con 40 minuti supplementari di scene inedite, tagliate nella versione finale, alla presenza del cast sul red carpet dell'Auditorium Parco della Musica.

Alla fine però non ci sarà nessun premio e nessuna cerimonia di chiusura. Tirando le somme, ci sono state 313 proiezioni per 35mila biglietti venduti. Ingressi e incassi inferiori rispetto alla passata edizione (dai 292.831 euro del 2014 ai 215.851 euro di quest'anno, ovvero un calo del 21%) in parte giustificabili con l'assenza della terza sala dell'Auditorium, la Santa Cecilia, che ha tolto alla Festa la disponibilità di 13mila posti.

Ma il direttore artistico, Antonio Monda risponde alle critiche rivolte alla sua direzione: ?Per me Festa significa celebrare l'essenza del cinema, non coriandoli e lustrini. Il cinema è condividere in uno spazio al buio un'emozione che viene narrata sullo schermo?. Ha rivelato inoltre di aver respinto due lavori che vantavano cast con grandi star internazionali, perché ?Si trattava di film brutti, anche se mi avrebbero permesso di avere alla Festa un divo australiano e una messicana. Ma non chiedetemi di più, non dirò altro nemmeno sotto tortura!?.

Oggi c'è stata anche l'ultima anteprima: Le Petit Prince/Il Piccolo Principe di Mark Osborne, regista di Kung Fu Panda. Film già presentato a Cannes che sarà nelle sale italiane solo il primo gennaio e che nell'edizione italiana è doppiata proprio dall'attore ?feticcio? di Sorrentino, Toni Servillo insieme a Stefano Accorsi, Alessandro Gassman, Alessandro Siani, Giuseppe Battiston, Paola Cortellesi e Micaela Ramazzotti.

I premi, invece, erano previsti alla sezione "Alice nella città", dedicata ai film per i giovani dove sono state, premiate tre registe donne. Il premio come miglior film del concorso ?Young/Adult? è infatti andato a Four Kings, opera prima della regista tedesca Theresa Von Eltz sulla storia di 4 ragazzi che trascorrono il Natale in una clinica psichiatrica. Il premio Taodue Camera d'Oro per la miglior opera prima è stato assegnato a The Wolfpack di Crystal Moselle. Mentre una Menzione Speciale è andata a Mustang della regista Deniz Gamze Erguven.